Nba, i Lakers battono i Grizzlies allo Staples Center (107-100)

Kobe Bryant e Jordan Clarkson trascinano i gialloviola al successo contro Memphis. D'Angelo Russell k.o. per un problema al ginocchio.

Nba, i Lakers battono i Grizzlies allo Staples Center (107-100)
Kobe Bryant in azione contro Matt Barnes

I Los Angeles Lakers di Kobe Bryant interrompono la striscia di quattro sconfitte consecutive vincendo in casa contro i Memphis Grizzlies, in una gara che ha visto andare k.o. per un problema al ginocchio il rookie D'Angelo Russell. Agli ospiti non basta l'incredibile 12/12 al tiro di Tony Allen per evitare un rovescio che comunque non pregiudica le loro chanches di mantenere la quinta piazza nel ranking della Western Conference.

C'è Bryant nel quintetto di partenza di Byron Scott, mentre dall'altra parte Jorger recupera Chris Andersen accanto a Randolph e conferma McCallum in cabina di regia. Clarkson e Russell partono forte per i californiani, che doppiano i rivali sul 12-6 dopo quattro minuti di gara, ma un Tony Allen perfetto dal campo mette a segno dieci punti in un lampo per il 17-18 a tre minuti e mezzo dalla fine del primo quarto. Dalla panchina dei Lakers vanno a referto Lou Williams (due triple per l'ex Philadelphia e Toronto) e Bass, con Stephenson che replica per il 25 pari con cui si apre il secondo periodo. Qui i Grizzlies provano a scappare con l'ex di serata Farmar, Barnes e Carter, ma Huertas e Russell resistono per i gialloviola (39-37). Kobe si accende poco dopo con una tripla, e il punteggio rimane in equilibrio anche all'intervallo lungo, quando ancora Allen e Farmar stoppano il tentativo di fuga firmato Randle e Clarkson (48-47 al rientro negli spogliatoi).

Alla ripresa delle operazioni Memphis sembra poter prendere il controllo della gara, con Andersen e Randolph sugli scudi, ma Bryant e Clarkson accendono lo Staples segnando in coppia diciannove dei ventitrè punti messi a referto dai Lakers in apertura di terzo quarto (71-65). I gialloviola vanno avanti anche di dieci lunghezze grazie a Bass e Williams, prima di farsi rimontare da uno scatenato Lance Stephenson (81-78 all'ultima pausa). Nel frattempo Scott ha perso Russell per un colpo al ginocchio, e deve fare i conti con l'espulsione per doppio tecnico di Metta World Peace all'alba del quarto periodo. Tocca dunque ancora a Kobe e Clarkson prendersi l'attacco dei padroni di casa sulle spalle, fino al 92-90 a cinque minuti dalla fine, quando è Brandon Bass a sparigliare le carte e a regalare al pubblico dello Staples una vittoria d'orgoglio.

L.A. Lakers (15-55). Punti: Clarkson 22, Bryant 20, Bass 18, Randle e Williams 13, Russell 11. Rimbalzi: Randle 14. Assist: Huertas 7.

Memphis Grizzlies (41-31). Punti: Allen 27, Randolph e Stephenson 16. Rimbalzi: Carter 7. Assist: Randolph, Allen e Farmar 5.