Charlotte vince ancora, Phila stupisce ma cade contro Portland

Partite chiave per Charlotte e Portland, che cercano di avere il miglior piazzamento possibile ai playoff, mentre per i Bucks e i Sixers il finale di stagione è solo una formalità.

Charlotte vince ancora, Phila stupisce ma cade contro Portland
Charlotte vince ancora, Phila stupisce ma cade contro Portland

Milkwaukee Bucks - Charlotte Hornets 91 - 115

Altra vittoria senza troppe remore per Charlotte che si conferma ancora una volta sorpresa stagionale; eppure la gara era iniziata a favore dei Bucks con il duo Antetokounmpo-Monroe, che produce un parziale di 8-0. Nel secondo quarto però è tutto firmato Hornets che producono un vantaggio tale da portarsi sul +14, la squadra di Jordan però soffre l'entrata dalla panca di Tyler Ennis che piazza due triple e riporta i Bucks a meno 7. Nel terzo quarto però la storia è simile a quella del secondo, Charlotte si crea un vantaggio considerevole grazie a Marvin Williams, arrivando addirittura sul +30. Milwaukee, frastornata non riesce più a risollevarsi e perde inesorabilmente contro degli Hornets nettamente con più voglia e fame di vittoria, neanche la piccola rimonta durante il garbage time impensierisce Charlotte che vince e rimane aggrappata a quelle 4 squadre che distano poche vittorie l'una dall'altra (Atlanta, Boston, Miami e appunto Charlotte). Milwaukee che deve quasi dire addio definitivamente ai playoff, distando 9 partite dai Pistons ottavi.

Milwaukee Bucks - Punti: Henson 19, Parker 15, Middleton 13. Rimbalzi: Henson 8, Parker 7. Assist: Ennis 12, Middleton 5.

Charlotte Hornets - Punti: Batum 25, Williams 21, Walker 18. Rimbalzi: Williams 8, Batum 7. Assist: Batum 8, Walker 6.

Portland Trail Blazers - Philadelphia 76ers 108 - 105

Probabilmente Portland non si sarebbe mai aspettata di faticare così tanto contro Philadelphia, squadra che non ha più niente da perdere poiché sono già matematicamente fuori dai playoff e quasi sicuramente ultimi nel ranking, raggiunto il loro obiettivo (ovvero quello di avere la probabilità più alta possibile per avere la prima scelta al prossimo draft) Phila può davvero far male a squadre come Portland, che invece deve lottare per avere un piazzamento migliore possibile in vista dei playoff. Se non fosse per i due tiri liberi sbagliati da Grant a 7 secondi dalla fine il risultato poteva essere anche diverso. Portland parte subito in vantaggio, mostrando le maggiori qualità rispetto ai Sixers, Lillard è una bestia nera per la difesa di Phila e nessuno riesce a fermarlo, porta sul +14 Portland nel secondo quarto. La gara sembra indirizzata nella sua più naturale conclusione quando nel terzo quarto arriva un piccolo segnale di vita per Philadelphia, Covington riporta la squadra sul meno 10, rimonta che darà l'inizio a quella del quarto quarto, grazie a Grant e ancora Convington, il sorpasso invece arriverà grazie alla tripla di Thompson per il momentaneo 100-97, Lillard e McCollum vedendo la squadra in difficoltà producono 6 punti per tornare in vantaggio di 3 lunghezze, ma è di nuovo Thompson a mettere una tripla pesante, la gara diventa tesa e equilibrata sul 105-105, McCollum però decide di risolverla e crea un gioco da tre punti, Portland è di nuovo avanti di 3 punti. Grant sbaglia i due tiri liberi per il meno 1 e Portland vince, ai Sixers vanno i meriti di una clamorosa rimonta anche se alla fine è la squadra che è stata in vantaggio tutta la partita a spuntarla. I Blazers si piazzano sesti ad Ovest, tenendo il passo delle squadre dietro che spingono per un posto nei playoff.

Portland Trail Blazers - Punti: McCollum 25, Aminu 20, Lillard. Rimbalzi: Davis 13, Plumlee 10. Assist: Lillard 7, Plumlee 5.

Philadelphia Sixers:Thompson 17, Smith 17, Covington 17. Rimbalzi: Smith 14, Covington 11. Assist: Smith 9, Grant 3.