NBA, Gallinari non si nasconde: "La mia stagione potrebbe essere conclusa"

Arrivano brutte notizie dall'infermeria di Denver, il nostro "Gallo" infatti molto probabilmente non tornerà in campo per le ultime partite della stagione, cercando di recuperare al meglio per il preolimpico di Torino.

NBA, Gallinari non si nasconde: "La mia stagione potrebbe essere conclusa"
NBA, Gallinari non si nasconde: "la mia stagione potrebbe essere conclusa"

Danilo Gallinari rivela in un'intervista che probabilimente non lo rivedremo in campo nelle ultime partite della stagione NBA; lo scorso 27 febbraio contro Dallas aveva subito un infortunio alla caviglia che apparentemente doveva tenerlo fuori qualche settimana per tornare a metà marzo. La situazione è cambiata quando alcune analisi hanno evidenziato lo strappo di due legamenti nella caviglia: il suo rientro è stato posticipato a fine marzo-inizio aprile. Gallinari sperava che i suoi Nuggets, nonostante la sua assenza, riuscissero a trovarsi abbastanza vicini per lottare almeno per l'ottavo posto e quindi per i playoff, così facendo lui sarebbe rientrato prima possibile e avrebbe cercato di aiutare i suoi a raggiungere questo obiettivo. Troppe però le sconfitte di Denver in questa stagione, il sogno playoff infatti è ormai troppo lontano e proprio per questo Danilo non vuole rischiare un rientro anticipato visto che non ci sono più motivazioni: il suo obiettivo adesso è quello di rientrare in piena forma fisica per il preolimpico che si svolgerà a Torino tra il 4 e il 9 luglio, manifestazione importantissima nella quale l'Italia dovrà cercare di guadagnarsi il pass per Rio 2016.

Lo stipendio di Gallinari coi Denver Nuggets prevede un aumento progressivo: nella prossima stagione guadagnerà 15 milioni mentre nel 2017-18 avrà un'opzione che gli permetterà di giungere fino a 16.1 milioni. La sua stagione fino al momento dell'infortunio è stata senz'altro positiva e considerando l'aumento del limite che ci sarà a fine anno non sono cifre spropositate, dato che quest'anno ha avuto 19.5 punti e 5.3 rimbalzi di media. Qua sotto lasciamo inoltre una carta che evidenzia il paragone fra la stagione 2014-15 e 2015-16 del "Gallo", che ci permette di vedere come abbia migliorato principalmente le percentuali di tiro dalla lunga distanza, tirando molto di più vicino a canestro ma con percentuali leggermente peggiori.