Nba, i Mavs vincono a Detroit. Il derby di New York è dei Knicks

Barea e Nowitzki trascinano Dallas al successo esterno contro i Pistons. Galloway gran protagonista al Madison Square Garden.

Nba, i Mavs vincono a Detroit. Il derby di New York è dei Knicks
J.J.Barea sul campo dei Detroit Pistons

I Dallas Mavericks di Rick Carsisle colgono un'importante vittoria esterna contro i Pistons al Palace of Auburn Hills di Detroit, cui non bastano 31 punti e 12 rimbalzi di Marcus Morris. Ancora una volta decisivo per i texani il portoricano J.J. Barea, autore di una prova da 29 punti in 34 minuti di gioco. Al Madison Square Garden di New York sono i Knicks ad aggiudicarsi un derby in tono minore contro i Brooklyn Nets, in una sfida tra due grandi deluse di questa regular season.

Detroit Pistons - Dallas Mavericks 89-98

In Michigan Carlisle ripresenta Pachulia in quintetto accanto a Nowitzki, con Barea in cabina di regia al posto dell'infortunato Felton (ancora out Deron Williams). Quattro triple consecutive di Marcus Morris aprono la contesa, con Barea e Nowitzki a replicare per i Mavs. Drummond domina sotto i tabelloni, Morris continua a far canestro, ma il primo quarto si chiude sul 25 pari, anche grazie al buon impatto dalla panchina ospite di Devin Harris e David Lee. E' nella prima metà del secondo periodo che Dallas scappa via, piazzando un parziale di 15-0 che stacca gli avversari, ancora una volta firmato Nowitzki-Barea. Caldwell-Pope e Morris provano a rimettere in azione i Pistons, ma gli uomini di Carsisle mantengono il vantaggio inalterato all'intervallo lungo (36-51). Alla ripresa delle operazioni si svegliano Jackson e Tobias Harris, che accorciano per il 53-58, prima che Drummond e Morris trovino la parità a quota 58. Sembra arrivato il momento del sorpasso per Detroit, ma due triple consecutive di Wesley Matthews ricacciano indietro i padroni di casa, che hanno pochissimo dalla loro panchina (61-71 all'ultima pausa dopo un tiro da tre a bersaglio di Devin Harris). In apertura di quarto quarto ancora Morris e Caldwell-Pope, coadiuvati per un attimo da Blake e Johnson, si riavvicinano sul 75-77, ma nove punti in quattro minuti di un inarrestabile J.J. Barea riportano avanti i texani, che gestiscono con relativa tranquillità il finale di gara.

Detroit Pistons (40-36). Punti: Morris 31, Caldwell-Pope 15, Harris 14, Drummond 12, Jackson 11. Rimbalzi: Drummond 17, Morris 12. Assist: Jackson 10.

Dallas Mavericks (38-38). Punti: Barea 29, Nowitzki 19, Matthews 17, Harris 13. Rimbalzi: Pachulia 11. Assist: Nowitzki, Pachulia, Barea e Harris 3.

New York Knicks - Brooklyn Nets 105-91

Kurt Rambis deve fare ancora a meno di Kristaps Porzingis, rimpiazzato da Derrick Williams, nel derby del Madison Square Garden. L'avvio vede avvantaggiarsi i Knicks, che si portano sull'11-6 a metà del primo quarto. I gemelli Lopez duellano sotto canestro, Williams va a segno dall'arco, dalle panchine si fanno vedere Afflalo e Kilpatrick, con Brown, Early e Seraphin a prendersi la scena all'alba del secondo periodo (27-25). Il punteggio rimane in equilibrio fino alla fine del primo tempo, nonostante la gran prova di Jerian Grant da una parte e di Thomas Robinson dall'altra (47-46 all'intervallo lungo). La gara prende però la direzione dei Knicks nel terzo quarto, quando piovono triple sui malcapitati Nets: Anthony, Williams, Grant e Vujacic alimentano così il parziale che vale il 65-58 a cinque minuti dall'ultima pausa, mentre per Brooklyn sono Ellington, McCullough e Brown a tentare di resistere. Ancora Seraphin e Grant fanno la differenza dalla panchina di Rambis (77-70 a inizio quarto quarto), ed è poi Langston Galloway a salire in cattedra per New York, segnando otto punti consecutivi che valgono l'86-75. Anche Afflalo trova punti dalla panchina e altre due triple di Galloway mettono in ghiaccio il risultato (101-83 a quattro minuti dalla fine), con i Knicks che trovano la loro trentunesima vittoria in stagione.

New York Knicks (31-46). Punti: Galloway 18, Williams 16, Grant 14, Anthony 13, Seraphin 12. Rimbalzi: Seraphin 7. Assist: Galloway 7.

Brooklyn Nets (21-55). Punti: Kilpatrick 17, Lopez e Brown 16, Robinson 14. Rimbalzi: Robinson 13. Assist: Larkin 5.