NBA: Paul strepitoso, i Clippers sconfiggono Washington. Dallas non sbaglia a Minnesota

27 punti e 12 assist di Chris Paul sono sufficienti a battere John Wall e compagni; Barea con 21 punti e 6 assist trascina i Mavericks contro i Timberwolves.

NBA: Paul strepitoso, i Clippers sconfiggono Washington. Dallas non sbaglia a Minnesota
NBA, Paul strepitoso, i Clippers sconfiggono Washington. Dallas non sbaglia a Minnesota

Washington Wizards Los Angeles Clippers

Finalmente torna in campo Blake Griffin dopo ben 45 partite saltate sia per l'infortunio che per la sospensione, e il suo rientro non poteva che essere festeggiato con una vittoria contro Washington. Griffin gioca 24 minuti con 6 punti messi a referto, ma è chiaro che il suo ritorno è fondamentale per i Clippers se vogliono sperare di avere qualche chanche ai playoff. Ad ogni modo l'inizio del match, come al solito, premia il duo Redick-Paul che mette a fine primo quarto dieci punti di distacco dagli avversari; il vantaggio aumenta nel secondo periodo, solo nel finale gli Wizards riescono a metterci una pezza rimediando in parte grazie a Marcin Gortat e le sue capacità offensive sotto canestro, chiudendo il primo tempo in svantaggio 49-60. Torna in campo con un altro spirito Washington e si riavvicina per qualche secondo ai padroni di casa col lavoro di Marcus Morris e Otto Porter Jr; Paul però non ci sta, riprende per mano la sua squadra e a fine terzo quarto la porta a condurre 84-73. L'inizio dell'ultima frazione di gioco sembra concedere tranquillità ai padroni di casa, negli ultimi minuti però Washington si avvicina pericolosamente e solamente una tripla di Chris Paul ricaccia definitivamente indietro le speranze di rimonta degli Wizards, il match si conclude 114-109 per i padroni di casa.

Dallas Mavericks 88-78 Minnesota Timberwolves

Partita più equilibrata di quanto si potesse pensare in quel di Minnesota, con i Timberwolves che ospitano Dallas tentando di arginare i suoi sogni di postseason. Per Minnie arrivano buone notizie dai suoi giovani: ad inizio partita è Towns a trascinare la squadra in vantaggio nel primo quarto, Dallas trova non poche difficoltà offensive ma riesce a recuperare grazie a J.J. Barea (che sostituisce l'assente Deron Williams). I Mavericks concludono il primo tempo in vantaggio di un punto (41-40), nel secondo quarto infatti non basta l'ottima prestazione di Wiggins, al quale risponde prontamente l'infinito Dirk Nowitki, regalando il minimo vantaggio alla sua squadra; nel frattempo nei primi 24 minuti Towns è già in doppia cifra di rimbalzi e si avvia ad un'altra doppia doppia stagionale. Al rientro in campo Minnesota continua a tenere a bada i Mavs e concede 5 punti di vantaggio agli ospiti solamente negli ultimi minuti del terzo periodo (68-63). Nell'ultima frazione di gioco bastano i primi minuti a Dallas per prendersi un vantaggio rassicurante, parziale di 11-0 che Minnesota non riesce a recuperare e i Mavericks vincono la quarta partita consecutiva col punteggio di 88-78. Da segnalare assolutamente le prestazioni spettacolari di Wiggins con 30 punti e Towns con 11 punti ma 21 rimbalzi e 9 assist, per i vincitori spicca Barea con 21 punti e 6 assist.