NBA, OKC si perde sul finale, Houston non demorde e torna a vincere

Meravigliosa prestazione di Harden con 41 punti e 9 assist per battere i Thunder, ai quali non bastano i 33 di Durant e la tripla doppia sfiorata di Westbrook (23+13+9).

NBA, OKC si perde sul finale, Houston non demorde e torna a vincere
Oklahoma City Thunder
110 118
Houston Rockets

Al Toyota Center di Houston arrivano i Thunder di Durant e Westbrook, che ormai sono tranquilli al terzo posto in Conference; obbligo di vincere invece per i Rockets che devono recuperare l'ottavo posto occupato al momento dagli Utah Jazz. Inizio convincente di Houston che si prende subito un piccolo vantaggio sfruttando il tiro di Trevor Ariza e le penetrazioni di Harden, OKC risponde immediatamente col numero 35 e si riporta in parità sul 23-23, ultimi due minuti ancora favorevoli ai padroni di casa, che chiudono avanti 31-26 con l'aiuto dei comprimari. Nel secondo quarto le due compagini non segnano molti canestri e nessuna delle due riesce a scappare, nel finale OKC si riporta avanti di un punto per 53-52.

Terzo quarto molto combattuto, ancora KD segna 8 punti nei primi minuti e con un parziale di 12-0 gli ospiti provano un tentativo di fuga; ma è ancora presto perchè i Rockets dopo aver costruito buoni tiri ma senza concretizzare, ritrovano la leadership di Harden e l'esplosività di Capela che li riporta a contatto, il finale di terzo quarto è di 82-80 per Oklahoma City in seguito a tre punti di Durant allo scadere. Ancora una volta OKC rientra in campo con più convinzione e prova un'altra volta a fuggire, il protagonista è ancora Durant che segna da ogni posizione e concede ai suoi 6 punti di vantaggio. Houston rientra pienamente in partita con la tripla di Beverley e ovviamente Harden, portandosi sul +4, negli ultimi minuti di gioco i Rockets non si fanno prendere dal panico e concludono l'opera battendo i Thunder per 118-110.

Sconfitta che non sa di tragedia per gli ospiti, già sicuri del terzo posto nella Conference, ma pesa molto di più la vittoria nelle fila dei Rockets, che rimangono aggrappati alla speranza di playoff portandosi a 0.5 partite di distanza dai Jazz. Nelle prossime gare i Thunder faranno visita ai Nuggets senza alcuna ambizione e privi del Gallo; Houston invece giocherà sul difficile campo dei Mavericks in una partita che vale quasi come una stagione intera, considerando anche l'importanza degli scontri diretti in vista di un possibile arrivo a pari vittorie.