NBA, Dallas senza idee, i Clippers interrompono la striscia

Los Angeles vince in casa con 21 punti di Jamal Crawford e 20 per J.J. Redick, non bastano ai Mavericks i 21 del ritrovato Felton.

NBA, Dallas senza idee, i Clippers interrompono la striscia
NBA, Dallas senza idee, i Clippers interrompono la striscia

Allo Staples di Los Angeles arriva Dallas con l'obbligo di vincere per assicurarsi definitivamente un posto ai playoff, per l'occasione però è assente J.J. Barea per infortunio, giocatore fondamentale nelle ultime uscite che hanno permesso le sei vittorie consecutive, e Deron Williams torna in quintetto dopo 8 partite saltate per un problema alla schiena. I Clippers al contrario sono sicuri della quarta posizione in Conference e cercheranno di arrivare carichi ai playoff dove se la vedranno al primo turno una tra Portland, Memphis o proprio Dallas.

Primo quarto con molti errori da una parte e dall'altra, l'unica certezza al solito è J.J. Redick che segna subito 9 punti, male invece la partenza di Blake Griffin che sembra un giocatore completamente diverso da qunado è tornato, 1/6 nei primi 12 minuti per lui. Per Dallas si mette in mostra il subentrato Raymond Felton che segna 9 punti consecutivi per i suoi, il quarto si chiude sul 23-21 per i casalinghi. Felton continua a segnare ma è Jamal Crawford il protagonista con due triple consecutive, grazie al quale Los Angeles acquisisce un piccolo vantaggio che si porta dietro per tutto il secondo periodo; nel finale però Nowitzki torna protagonista e pareggia nuovamente i conti, si va al riposo lungo con un canestro di Redick allo scadere che porta i Clippers avanti 49-47.

Nella ripresa i problemi dei Mavericks aumentano, l'idea di mandare spesso DeAndre Jordan in lunetta funziona però l'attacco non funziona e solo Dirk in alcuni casi accende la luce degli ospiti; Griffin con qualche fiammata permette un piccolo allungo dei padroni di casa a metà del terzo quarto. I Clippers segnano gli ultimi 10 punti del quarto e fuggono in modo quasi decisivo portandosi avanti sulla sirena 76-59. Deron Williams prova a riaccendere le speranze dei suoi Mavs negli ultimi dodici minuti attccando il canestro senza sosta e riuscendo a ridurre lo svantaggio fino a 12 punti; il problema però è anche in difesa, i comprimari dei Clippers fanno il loro lavoro mantenendo quasi inalterato il distacco fra i due team. Nel momento in cui rientrano i titolari, è facile controllare il risultato per i padroni di casa, l'unico spauracchio è rappresentato dalla rimonta tentata da Deron Williams e Villanueva, fermata però da Griffin che nel finale si ritrova e consegna ai Clippers una vittoria su Dallas per 98-91.