Nba, vittoria fondamentale per i Jazz a Denver. Bucks all'overtime contro Phila

Utah passa in Colorado grazie a un parziale di 24-0 per chiudere il terzo quarto. Milwaukee a fatica contro i Sixers.

Nba, vittoria fondamentale per i Jazz a Denver. Bucks all'overtime contro Phila
Gordon Hayward in azione a Denver. Fonte: Jazz.com

Gli Utah Jazz di coach Quin Snyder tornano al successo sul campo dei Denver Nuggets, dove è decisivo un parziale di 24-0 per chiudere il terzo quarto. Con questa vittoria, Hayward e compagni tengono a distanza Houston e si riavvicinano a Dallas nella corsa ai playoff dell'Ovest. Nell'altra Conference, i Milwaukee Bucks di Khris Middleton (36 punti per lui) faticano al Wells Fargo Center contro gli orgogliosi Philadelphia 76ers di Brett Brown, ma la spuntano all'overtime.

Philadelphia 76ers - Milwaukee Bucks 108-109 (OT)

In Pennsylvania Jason Kidd lancia Ennis come titolare nel ruolo di playmaker, mentre dall'altra parte Brown deve fare a meno di Canaan e Landry, oltre che dei lungodegenti Okafor e Holmes. La gara sembra subito in discesa per i Bucks, che si ritrovano avanti 2-12 in avvio, con Khris Middleton sugli scudi. Grant guida la rimonta dei padroni di casa, che vanno a segno dall'arco con Stauskas e Thompson, in un primo quarto che si chiude sul 23-29. Vaughn e Henson allungano nuovamente per Milwaukee, comodamente in vantaggio 23-39 dopo la prima pausa, ma Robert Covington e Ish Smith replicano per Phila, che trova punti anche da Nerlens Noel. Middleton prosegue nel suo personalissimo show, anche Parker e Antetokoumpo salgono di colpi, e il primo tempo si chiude con gli ospiti in vantaggio 45-62. Ancora Middleton e Plumlee sembrano poter gestire senza difficoltà anche il terzo quarto (51-69 dopo un libero di O'Bryant), ma l'orgoglio dei Sixers rimette tutto in discussione: Smith e Covington riportano i padroni di casa sul - 11 (65-76), poi cinque punti consecutivi di Stauskas chiudono il terzo periodo sul 70-76. Parker e Henson ristabiliscono le distanze per Kidd, ma ormai i Sixers sono on fire e braccano gli avversari grazie a Grant, McConnell e Covington. Noel e Smith confezionano pareggio e sorpasso nel finale, poi è Antetokoumpo a forzare l'overtime costringendo la difesa a un'interferenza. Nel supplementare i Bucks si portano sul 102-109 grazie a Jabari Parker, ma tremano fino alla fine, con le triple di Thompson e Smith che valgono il 108-109. Proprio Smith si gioca l'ultimo possesso, ma in mischia non trova il canestro, condannando i suoi a una sconfitta che è il manifesto della stagione di Philadelphia.

Philadelphia 76ers (10-70). Punti: Smith 22, Grant 21, Covington 19, Noel 18, Stauskas 12, Thompson 10. Rimbalzi: Noel 13. Assist: McConnell 9. 

Milwaukee Bucks (33-47). Punti: Middleton 36, Henson 18, Parker 15, Antetokounmpo 14. Rimbalzi: Henson 10. Assist: Middleton 9.

Denver Nuggets - Utah Jazz 84-100

I Jazz di Quin Snyder scendono in campo al Pepsi Center di Denver dopo due sconfitte all'ultimo respiro contro Spurs e Clippers. Con Favors fuori causa, c'è Trey Lyles in quintetto e proprio il rookie alimenta il parziale d'apertura per gli ospiti, avanti 4-14 dopo cinque minuti di gioco. I Nuggets rispondono con le triple di Mudiay e Arthur, poi sono Harris e Lauvergne a segnare per coach Malone, mentre dall'altra parte Mack e Gobert contribuiscono a mantenere gli ospiti davanti alla prima pausa (22-26). Utah sbanda vistosamente in avvio di secondo periodo, quando Barton, Lauvergne e Jokic confezionano il sorpasso fino ad arrivare al + 7 (37-30). E' il momento di Hood e Lyles, che con tre triple in un minuto rimettono in carreggiata i Jazz, in vantaggio 47-48 all'intervallo lungo, nonostante Mudiay e Harris siano particolarmente precisi al tiro. La gara cambia completamente volto nel terzo quarto quando, sul 62-58, Utah piazza un parziale terrificante di 24-0, blindando la difesa con Gobert e trovando canestri in serie con Mack, Hood e Gordon Hayward. In un lampo Denver si ritrova sotto 62-82, totalmente in balia degli avversari e incapace di uscire da un black-out prolungato. Il quarto periodo è dunque solo una formalità per i ragazzi di Snyder, che mettono al sicuro il risultato con i soliti Hayward e Lyles e ora attendono le ultime due gare di regular season per provare ad agguantare i playoff.

Denver Nuggets (33-48). Punti: Jokic e Mudiay 19, Harris 13, Lauvergne e Barton 10. Rimbalzi: Jokic 11. Assist: Mudiay 5.

Utah Jazz (40-40). Punti: Lyles e Hayward 22, Gobert 16, Mack 14, Hood 13. Rimbalzi: Gobert 14. Assist: Mack 6.