NBA - Cleveland show, la soddisfazione dei protagonisti: "Grandissima prestazione"

Dopo il largo successo di gara 2 Lue si complimenta con i suoi ragazzi nel post gara, ponendo l'attenzione soprattutto sulla difesa, oltre che sulla prestazione balistica da oltre l'arco.

NBA - Cleveland show, la soddisfazione dei protagonisti: "Grandissima prestazione"
NBA - Cleveland show, la soddisfazione dei protagonisti: "Grandissima prestazione"

Ridono, e come biasimarli, in conferenza stampa LeBron James e JR Smith dopo la clamorosa prestazione balistica da oltre l'arco dei tre punti di gara 2 delle semifinali di Conference. Semplicemente devastanti i Cleveland Cavaliers visti ieri notte alla Quicken Loans Arena, ai quali è bastato un primo tempo perfetto per mandare agli archivi il secondo successo della serie confezionando in 24 minuti un parziale di quasi 40 punti di vantaggio. Irreale la percentuale con la quale i padroni di casa hanno spazzato via i malcapitati Atlanta Hawks, incapaci di frenare l'impeto della squadra di Tyronn Lue, che nel post gara si è presentato ai microfoni della stampa visibilmente soddisfatto.    

"Oltre a quanto fatto in attacco, con i canestri da tre punti, mi preme sottolineare la nostra prestazione difensiva, una delle migliori da tanto tempo. E' l'intensità difensiva che ci ha permesso di correre e di alzare le nostre percentuali in attacco. Credo che l'aspetto migliore della serata da sottolineare sia quello difensivo" ha commentato il coach dei Cavaliers, che successivamente ha spostato l'attenzione su altri temi. "Se continueremo a tirare così? Beh, lo spero. Stiamo facendo le cose nel modo giusto, eseguendo transizione e schemi nel modo prefissatoci. Quando raddoppiano su LeBron e su Love riusciamo ad uscire con i giusti passaggi per mettere i tiratori in condizione di fare canestro. Quando in transizione riusciamo ad occupare gli spazi come andrebbe fatto muoviamo bene la palla trovando il tiratore libero. Stiamo giocando bene".  

Da Lue a James la musica non cambia, con LeBron che commenta in primis il record di triple in una gara (25), oltre alla prestazione del compagno di conferenza Smith: "E' una serata fantastica, siamo riusciti a giocare come volevamo ed il resto è venuto di conseguenza. Cerchiamo sempre di giocare per cercare il tiratore sul perimetro e stasera ci siamo riusciti alla grande. E' una soddisfazione di tutti, della squadra, dello staff, dei tifosi: è una grande notte, è fantastico mettere a segno un record del genere. JR? Tutti conosciamo le capacità da oltre l'arco di Smith. L'allenatore continua a ripetergli di tirare e tirare, quando poi è in serata come stasera è inarrestabile. Tuttavia vorrei sottolineare anche quel che fa in difesa, perché tutti guardano ai canestri, ma è difensivamente che stiamo migliorando tanto".

Dalla gioia e dalla soddisfazione dei vincitori, alla rassegnazione dei vinti, con coach Budenholzer che non riesce a mascherare la enorme delusione per la prestazione offerta: "Dobbiamo dare tutti i meriti di questa gara a loro, ma anche sottolineare la nostra pochezza. Dobbiamo fare un salto di qualità, difensivamente, per evitare che prendano questa fiducia e questo ritmo. Rispetto allo scorso anno muovono molto meglio la palla, in più c'è Love che riesce ad aprire benissimo gli spazi. Stanno giocando davvero bene, ma ora ad Atlanta spero cambierà qualcosa per noi".