Nba, il top della Summer League 2016

Ecco i giocatori che hanno impressionato di più nella rassegna estiva Nba.

Nba, il top della Summer League 2016
Ben Simmons dei Philadelphia 76ers

Il canestro sulla sirena del rookie Denzel Valentine ha mandato agli archivi anche la Nba Summer League 2016, consentendo ai Chicago Bulls di aggiudicarsi la manifestazione in finale a Las Vegas contro i Minnesota Timberwolves. Vediamo insieme quali sono stati i giocatori più continui ed interessanti di questa edizione del torneo estivo della lega di pallacanestro più importante al mondo.

1. Tyus Jones (Classe 1996, point guard, Minnesota Timberwolves). Nominato MVP della Summer League 2016, Jones, playmaker prodotto dei Blue Devils di Duke, ha impressionato per continuità al tiro ricordando a tutti di essere stato l'MVP della Final Four NCAA del 2015. A Thibodeau il compito di rivalutarlo anche a Minneapolis, dove al momento sembra chiuso da Ricky Rubio e dal rookie Kris Dunn. 

2. Denzel Valentine (Classe 1993, small forward, Chicago Bulls). Non solo l'ultimo tiro sulla sirena per la vittoria dei nuovi Bulls, ma una presenza costante nell'attacco di Chicago. Il ragazzo da Michigan State si candida come backup di Jimmy Butler nelle rotazioni di Fred Hoiberg. 

3. Ben Simmons (Classe 1996, power/small forward, Philadelphia 76ers). Con il giovane australiano, prima scelta assoluta dell'ultimo Nba Draft, il futuro è finalmente più luminoso per i Sixers. Simmons ha impressionato per le sue doti di passatore anche in spazi angusti, per un eccezionale controllo del corpo e per la capacità di chiudere al ferro. Da migliorare le percentuali al tiro in sospensione (intorno al 35%).

4. Kris Dunn (Classe 1994, point guard, Minnesota Timberwolves). Scelto alla numero cinque dai T'Wolves, Dunn ha confermato di essere un giocatore estremamente esplosivo, in grado di segnare anche dall'arco oltre che in penetrazione. Prodotto da Providence, avrà anche altre occasioni per far rimpiangere ai Boston Celtics e ai Phoenix Suns di non averlo pescato al Draft.

5. Devin Booker (Classe 1996, shooting guard, Phoenix Suns). Il piccolo Devin ha mostrato tutte le sue favolose doti al tiro pesante, ma non solo, ha migliorato il suo trattamento di palla e sembra volersi prendere la leadership dei Phoenix Suns. Con 26 punti e 6.5 assist di media, il figlio di Melvin si candida per un'intrigante seconda stagione in Nba. 

6. Trey Lyles. (Classe 1995, power forward, Utah Jazz). A Salt Lake City dimostrano ancora una volta di saperci fare con i giovani. Questo ragazzone canadese forgiatosi ai Kentucky Wildcats ha ancora enormi margini di miglioramento: ottimo nel tiro dalla media distanza e discreto a rimbalzo, deve perfezionare il suo gioco in post. Intanto ha impressionato in Summer League con 29 punti di media.

7. D'Angelo Russell (Classe 1996, point guard, Los Angeles Lakers). Dopo una prima stagione Nba particolarmente travagliata, il ventenne da Ohio State ha fatto vedere sprazzi del suo abbagliante talento. Tiratore e passatore fuori dal comune, dovrà crescere in maturità e consapevolezza in un ambiente complesso come quello gialloviola.

8. Tyler Ulis (Classe 1996, point guard, Phoenix Suns). Altro prodotto da Kentucky, Ulis è stata la principale sorpresa dei Phoenix Suns a Las Vegas. Agonista eccezionale, non smette mai di attaccare il ferro e sembra possedere una notevole attitudine difensiva in rapporto all'età. 

9. Jamal Murray (Classe 1997, shooting guard, Denver Nuggets). Bella presa per la franchigia del Colorado, che con Murray si assicura un esterno in grado di giocare in tutte e due le posizioni del backcourt. Non ha paura, segna e ha soli diciannove anni.

10. Jordan McRae (Classe 1991, shooting guard, Cleveland Cavaliers). Una carriera Nba costellata di varie vicissitudini, ora ai Cleveland Cavaliers, McRae, venticinque anni, ha mostrato un dominio fisico esagerato sui ragazzi più giovani. Rapido ma allo stesso tempo potente, spera di ricominciare da Las Vegas.

I due quintetti scelti dall'Nba. Primo quintetto: Alan Williams (Phoenix Suns), Bobby Portis (Chicago Bulls), Ben Simmons (Philadelphia 76ers), Jordan McRae (Cleveland Cavaliers) e Tyus Jones (Minnesota Timberwolves). Secondo quintetto: Thon Maker (Milwaukee Bucks), Jaylen Brown (Boston Celtics), Kelly Oubre Jr (Washington Wizards), Norman Powell (Toronto Raptors) e Tyler Ulis (Phoenix Suns).