Nba, trade in vista tra Milwaukee e Chicago

Michael Carter-Williams per Tony Snell: ecco il probabile futuro scambio tra Bucks e Bulls.

Nba, trade in vista tra Milwaukee e Chicago
Michael Carter-Williams. Stacy Revere/Getty Images

E' da ormai oltre un mese che si rincorrono voci su una possibile trade che coinvolga Michael Carter-Williams dei Milwaukee Bucks. L'ex guardia di Philadelphia, rookie dell'anno nella stagione 2013/2014 è stato infatti messo sul mercato dalla franchigia del Wisconsin, il cui frontoffice vorrebbe avere in cambio un altro esterno dotato però di superiori capacità balistiche.

Ecco perchè inizialmente si era pensato a uno scambio con i Sacramento Kings, da cui sarebbe arrivata l'eterna promessa Ben McLemore. Questa opzione sembrerebbe però essere superata, come riportato poche ore fa da Marc Stein e Zach Lowe di Espn, secondo i quali sarebbe invece in dirittura d'arrivo una trade con i Chicago Bulls, che spedirebbero a Milwaukee Tony Snell per Carter-Williams. Snell, coataneo di MCW, non è infatti riuscito ad avere l'impatto sperato nella Windy City, dopo tre anni agli ordini prima di Tom Thibodeau e poi di Fred Hoiberg. Ma mentre nel finale dell'era Tibbs, Snell fu impiegato a lungo (anche in quintetto) nei Bulls, soprattutto perchè considerato un ottimo difensore, il nuovo allenatore da Iowa State ha progressivamente ridotto lo spazio a disposizione di Snell, attaccante limitato e tiratore ondivago. Eppure, le sue doti di shooter perimetrale fanno gola ai Bucks, che con l'infortunio di Khris Middleton hanno la necessità di modificare qualcosa nel loro reparto esterni. Carter-Williams, Parker, volendo anche Antetokounmpo, sono infatti giocatori che amano attaccare il ferro, piuttosto che spaziarsi sul perimetro: ne deriva una squadra di grande verticalità, ma con uno sbocco offensivo spesso ridotto. Spaziature non ideali e giocatori dalle caratteristiche simili hanno dunque indotto Jason Kidd e il management di Milwaukee a valutare l'ipotesi di lasciare andare Carter-Williams.

Da parte loro, i Bulls ritengono di essere coperti nel ruolo di ala piccola, avendo ormai scoperto appieno le potenzialità di Doug McDermott, giovane tiratore (ma non solo) sempre più importante nel sistema di Hoiberg. Ecco perchè Snell non avrebbe probabilmente spazio nella imminente regular season, con Jimmy Butler titolare del ruolo di small forward e con Dwyane Wade nuovo innesto nel backcourt insieme a Rajon Rondo. Se la trade dovesse essere effettuata, sarà comunque interessante verificare in quale posizione sarà schierato Carter-Williams, se come backup di Rondo o come numero due, guardia tiratrice in grado di dare il cambio a rotazione un po' a tutti gli esterni dei Bulls. Un ruolo, quello di jolly, che attualmente non sta agevolando lo sviluppo tecnico di MCW, inizialmente considerato un fenomeno (addirittura uomo da tripla doppia) dopo gli esordi con la maglia dei Philadelphia 76ers. Reduce anche da un intervento chirurgico all'anca, Carter-Williams ha infatti perso gradualmente spazio nelle gerarchie di Kidd, fino a diventare cedibile con l'infortunio di Middleton, unico esterno completo del roster dei Bucks. Entrambi i giocatori saranno in scadenza di contratto nel 2017 (poco più di tre milioni di dollari lo stipendio di MCW, 2.3 quello di Snell).