Eurolega, regular season: scatta la terza giornata, esame Olympiacos per Milano

L'Olimpia ospita Spanoulis e compagni per provare a rimanere a punteggio pieno. Derby per il Real Madrid, CSKA Mosca a Istanbul.

Eurolega, regular season: scatta la terza giornata, esame Olympiacos per Milano
Eurolega, regular season: scatta la terza giornata, esame Olympiacos per Milano

Terza giornata di regular season per la Eurolega. Si giocherà di martedì e di mercoledì, per una due giorni di grande basket che potrebbe dire già qualcosa di importante in termini di posizioni in classifica. Quattro gare questa sera, altre quattro gare domani sera. 

C'è grande attesa al Forum per capire fino a che punto può arrivare la EA7 Emporio Armani Milano. Questa sera la formazione di coach Repesa ospiterà l'Olympiacos, reduce da una larga e convincente vittoria nella seconda giornata dopo il ko all'esordio. I meneghini hanno ottenuto due vittorie di misura, che manifestano grande concentrazione e voglia di incidere in questa competizione, ma l'esame contro Spanoulis e compagni potrebbe essere quello più indicativo per capire quale sia la vera forza dei biancorossi. In contemporanea con la sfida di Assago, sul parquet anche Real Madrid e Baskonia Viktoria Gasteiz per un derby spagnolo tra due anime diverse del basket e della cultura iberica. I blancos sono a punteggio pieno e contano di restarci anche dopo questa nuova tornata di partite continentali, mentre i baschi proveranno a infliggere una bella lezione agli spendaccioni rivali nazionali. Il tutto nella splendida cornice del Barclays Center della capitale spagnola.

La giornata verrà aperta in Russia, con la sfida tra l'Unics Kazan e il Darussafaka. La formazione padrona di casa cercherà la prima vittoria in questa edizione di Eurolega, e potrebbe arrivare grazie al pubblico russo, come di consueto molto caldo. D'altra parte, i turchi proveranno a vincere per vivere qualche ora da capolista, avendo vinto già una partita sulle due già disputate. Il duello tra Turchia e Russia proseguirà un paio di ore più tardi, visto che l'Anadolu Efes Istanbul ospiterà il CSKA Mosca. Una partita già cruciale per i padroni di casa, i quali non hanno ancora vinto e sono anche reduci dal cappotto subìto nella scorsa giornata proprio dall'Olympiacos. I campioni europei in carica, invece, viaggiano a velocità di crociera e dimostrano di poter mantenere questo ritmo, grazie all'alto tasso tecnico dei giocatori a propria disposizione. Sulla carta potrebbe non esserci partita, ma in queste competizioni bisogna ricordare che l'effetto sorpresa è sempre dietro l'angolo.

La carrellata di stelle in salsa continentale proseguirà al mercoledì, quando il big match è certamente quello tra Fenerbahce e Zalgiris Kaunas. I finalisti dell'ultima edizione fanno parte del quartetto (insieme a Real, CSKA e Milano) ad aver vinto entrambe le gare fin qui disputate, e proveranno a mantenere il fattore campo contro quella che, a tutti gli effetti, finora è la sorpresa del torneo. I lituani di coach Jasikevicius, con la vittoria ai danni del Baskonia, hanno vissuto una gran bella serata la scorsa settimana, e proveranno a giocare senza timori reverenziali nè pressioni. Qualche minuto prima scatterà la giornata, con la sfida tra la Stella Rossa Belgrado e il Barcellona. Sfida tra due formazioni che finora hanno ottenuto una vittoria a testa, con i serbi che stanno mantenendo le attese come squadra che può giocarsela alla pari con tutte, ma al tempo stesso possono vivere anche dei blackout nel corso della stessa partita. I catalani, invece, hanno perso nel testa a testa contro il Fener e vogliono riscattarsi, anche se farlo al Pionir non sarà facile.

In serata bella sfida tra il Brose Basket Bamberg e il Panathinaikos. La formazione di coach Trinchieri ha una vittoria e una sconfitta dopo i primi 80 minuti di Eurolega, e vuole sfruttare ancora il fattore campo per provare a risalire la china per raggiungere l'obiettivo stagionale, ovvero un posto tra le prime otto. D'altro canto ci sono i rinnovati ellenici, che proveranno a piazzare un colpaccio dopo averlo sfiorato sul parquet del CSKA. Chiudiamo la carrellata con la sfida tra Maccabi Tel Aviv e Galatasaray. Si tratta dell'unico confronto tra squadre che non hanno ancora vinto dopo le prime due giornate. Gli israeliani devono riscattarsi dopo le sconfitte patite contro Milano e Real Madrid, e il fatto di avere un impegno sulla carta più agevole potrebbe sbloccare la loro classifica. I turchi, invece, approderanno in Israele senza avere nulla da perdere, e il fatto di poter giocare a mente quasi leggera potrebbe consentire ai giallorossi di piazzare la sorpresa.