NBA, Lillard è tornato: Portland batte Utah (113-104)

Una prestazione da 39 punti con 13 su 20 dal campo da parte di Damian Lillard regala la vittoria all'esordio ai Blazers contro i Jazz.

NBA, Lillard è tornato: Portland batte Utah (113-104)
NBA, Portland-Utah
Portland Trail Blazers
113 104
Utah Jazz
Portland Trail Blazers: PORTLAND TRAIL BLAZERS: LILLARD 39, MCCOLLUM 25, HARKLESS 0, AMINU 9, PLUMLEE 2, LEONARD 0, DAVIS 6. VONLEH 11, TURNER 3, CRABBE 18. ALL: STOTTS
Utah Jazz: UTAH JAZZ: HOOD 26, HILL 19, JOHNSON 29, DIAW 2, GOBERT 12, LYLES 5, INGLES 2, WITHEY 0, EXUM 5, MACK 4. ALL: SNYDER
SCORE: 1Q:26-26; 2Q:28-20; 3Q:23-37; 4Q: 36-21. TIRO DA 2P: PORTLAND: 26/56, UTAH 32/58. TIRO DA 3P: PORTLAND: 13/19, UTAH: 8/24. TIRI LIBERI: PORTLAND: 22/22, UTA: 16/16. RIMBALZI: PORTLAND: 34, UTAH: 31.

La stagione dei Portland Trail Blazers inizia con una vittoria contro gli Utah Jazz, sconfitti nel finale grazie ad un mostruoso Damian Lillard (39 punti con 13/20 dal campo) e ai 25 di McCollum, oltre ai 18 di Crabbe uscendo dalla panchina. Per gli ospiti bene Hood e Johnson, autori rispettivamente di 26 e 29 punti. I padroni di casa hanno esordito senza Festus Ezeli, mentre la squadra di coach Snyder ha dovuto rinunciare a Derrick Favors.

La squadra di coach Stotts parte con Lillard, McCollum, Harkless, Aminu e Plumlee, mentre Utah inizia la partita con Hood, Hill, Johnson, Diaw e Gobert.

1° QUARTO
Il primo canestro della stagione dei Jazz lo mette a segno Rodney Hood, seguito però subito dopo da una tripla di Aminu. Poco dopo Gobert commette fallo in attacco, con Lillard che dall'altra parte piazza la prima bomba dell'anno: 6-2. Utah riesce subito a ricucire grazie a 5 punti di George Hill. Due liberi di quest'ultimo e di Gobert consentono agli ospiti di allungare, portandosi sul +7 grazie ad una tripla dell'ex guardia dei Pacers. Un canestro dalla distanza di McCollum ed un viaggio in lunetta di Lillard riportano i Blazers sotto di 2. Gobert in questo inizio di partita domina a rimbalzo offensivo su Plumlee, inchiodando la schiacciata del 26-24, dopo che il neo-entrato Vonleh era riuscito a pareggiare i conti. Quest'ultimo mette a segno anche il canestro del 26 pari, punteggio con  il quale finisce il primo periodo.

2° QUARTO
McCollum deposita il jumper del sorpasso per i Blazers, facendo poi 1/2 ai liberi, mentre Ed Davis li mette a segno entrambi: 31-26. Mack tenta di scuotere i suoi, mentre Diaw appare decisamente fuori dalla partita, sbagliando qualsiasi tiro. Vonleh si dimostra in un ottimo momento mettendo la tripla del 34-28, mentre Crabbe firma il +9: 37-28 con 8'30" da giocare nel secondo quarto. George Hill si carica la squadra sulle spalle mettendo a segno 5 punti di fila, con Hood che piazza la tripla del -6. Un jumper di McCollum rimette 8 lunghezze di distanza tra le due squadre. Lillard continua a macinare tanti canestri - forzando però anche diversi tiri - mentre Lyles mette a segno la tripla ad un secondo dalla sirena, col primo tempo che finisce così 54-46 per i Blazers.

3° QUARTO
La terza frazione di gioco inizia con un canestro di McCollum, mentre pochi secondi dopo Joe Johnson segna una tripla che tiene i suoi a -7. Lillard perde la quarta palla della sua partita, mentre Gobert torna a dominare sotto canestro, con due liberi che - uniti ai due punti precedenti di Hill e Hood - portano i Jazz sotto di 4 punti. Lillard continua a segnare, mentre Hood mette la tripla del -3 a 5'55" dall'ultimo intervallo. 5 punti di Johnson firmano il sorpasso per Utah, ma Leonard regala ad Aminu la bomba dell'aggancio a quota 71. Gobert inchioda la bimane dopo un rimbalzo offensivo, mentre Hood approfitta della pessima difesa sul pick and roll da parte di Lillard per il 75-71. Vonleh cerca di tenere i Blazers vicini nel punteggio, ma Hill tiene a 6 i punti di differenza tra i due team. McCollum fa 2 su 2 ai liberi, mentre il suo canestro in fade away avviene fuori tempo massimo. Si va dunque all'ultimo intervallo con lo score di 83-77 per Utah

4° QUARTO
Exum sigla il canestro del +8, ma rientra Crabbe, il quale tiene Portland vicina agli avversari con una tripla fondamentale. Un layup di Davis riporta i padroni di casa sotto di 3 punti, costringendo Snyder al time-out. Crabbe mette a segno 5 punti nel giro di 30 secondi, ma un libero di Exum ed un canestro con step back di Johnson ridanno ai Jazz 3 punti di vantaggio. Vonleh inchioda una stoppata, con Lillard che mette il layup del -1. Adesso salgono in cattedra Johnson e Lillard, con quest'ultimo che mette i due liberi della parità: 99-99 a 4'46" dalla fine. Johnson in post alto mette a segno un canestro subendo il fallo per un gran gioco da 3 punti, ma McCollum fa tornare i suoi sotto di un punto con uno splendido palleggio, arresto e tiro, mettendo poi una tripla pazzesca in isolamento: 104-102 a 2'45" dal termine della gara. Lillard si guadagna due liberi in penetrazione segnandoli entrambi. Il numero 0 - che nel quarto periodo piazza 16 punti - subito dopo mette una bomba che fa impazzire il Moda Center: 109-102 a 1'02" dalla fine. Johnson forza un tiro dalla distanza rifiutato dal ferro. Due liberi di Hill ridanno speranze a Utah: -5 a 27.1 secondi dalla sirena. I Jazz mandano in lunetta McCollum, il quale però fa 2/2. Un'incredibile palla rubata sotto canestro  a Gobert da parte di Aminu sotto canestro ed altri due punti del prodotto di Weber State mandano i titoli di coda di questa partita, che finisce così con il punteggio di 113-104 per Portland.