NBA, Dallas non c'è. Cleveland passeggia (128-90)

Facile vittoria per i Cleveland Cavaliers, che dispongono facilmente dei Dallas Mavericks. Continua la crisi dei texani, mentre Love conferma il periodo di forma strepitoso

NBA, Dallas non c'è. Cleveland passeggia (128-90)
NBA, Dallas non c'è. Cleveland passeggia (128-90)

I Cleveland Cavaliers dominano i Dallas Mavericks grazie ad un primo tempo spaziale, con Irving e Love quasi perfetti al tiro (18/27 dal campo in tutto), mentre James si è "limitato" ad una prestazione da 19 punti ed 11 assist con 33 di plus/minus. Cleveland conferma così l'ottimo avvio stagionale, mentre i texani subiscono l'ottava sconfitta consecutiva. Tra meno di 48 ore cercheranno di invertire la rotta contro i Pelicans, mentre i Cavs saranno attesi domenica sul campo di Philadelphia.

La partita inizia con Irving e Thompson che mettono a segno 18 dei primi 24 punti dei Cavs. LeBron dispensa assist inimmaginabili, mentre tutti gli altri sono pronti a ricevere dall'arco o tagliando al ferro. L'attacco di Dallas, invece, è statico e poco creativo; il rientrante Nowitzki non riesce a trovare la via del canestro. Una bomba dall'angolo destro di Irving - il quale segna i primi 10 tiri che tenta dal campo - vale il 36-16 alla fine del primo quarto.

Barnes prova a prendersi la squadra sulle spalle, ma il ferro rifiuta ogni suo tentativo. Thompson in situazione di pick and roll è estremamente efficace, mentre tra le fila dei Mavs nessuno taglia o entra nel pitturato. La difesa dei texani non riesce a contenere la transizione offensiva dei campioni NBA, che ripartono in contropiede con estrema facilità, concludendo sia in penetrazione che scaricando per un tiratore dal perimetro. Love sembra aver innestato le stesse marce viste contro Portland, sparando due bombe che valgono il +40: 68-28 a 1'52" dall'intervallo lungo. Dallas risponde con un mini-parziale di 7-0, ma finisce comunque il secondo periodo sotto di 34 punti.

Al rientro sul parquet gli ospiti cercano di rendere meno amara la sconfitta, ma James piazza due triple pazzesche e rimanda i suoi avanti di 40 lunghezze. Libera dal peso del risultato. Cleveland dà spettacolo: Love - 7/9 da 3 finora - e Irving sono due cecchini, Thompson lotta su ogni palla, LeBron spiega pallacanestro ad avversari e compagni. Il distacco rimane invariato e, così, nell'ultima frazione di gioco viene dato spazio alle seconde e terze linee. C'è dunque tempo per vedere gli ottimi mezzi atletici di McRae e Andersen da una parte e di Anderson e Powell dall'altra. Lo score finale è 128-90.

CLEVELAND CAVALIERS (12-2). Punti: Love 27, Irving 25, James 19. Rimbalzi: Thompson 12, Love 10. Assist: James 11.
DALLAS MAVERICKS (2-13). Punti: Nowitzki 15, Curry 13, Barnes 12. Rimbalzi: Bogut 11, Nowitzki 6. Assist: Williams 5.