NBA, Harden non si ferma più. Portland ko (130-114)

Gli Houston Rockets espugnano il campo di Portland grazie ai 38 punti di Harden. Molto bene anche Gordon e Capela con 26 e 21.

NBA, Harden non si ferma più. Portland ko (130-114)
NBA, Harden non si ferma più. Portland ko (130-114)

Continua il momento positivo per gli Houston Rockets - 5 vittorie nelle ultime 6 gare disputate - che sbancano il Moda Center grazie al solito James Harden stellare (38 punti, 10 assist con 11/22 al tiro), oltre ad un ottimo Eric Gordon da 26 punti con 6 su 9 da 3. Bene anche Capela, che ne mette 21 con 9 rimbalzi. Per i padroni di casa, invece, Lillard e McCollum mettono a referto rispettivamente 27 e 28 punti, ma con un complessivo 16/39 dal campo. Sesta sconfitta nelle ultime 10 per i Blazers.

La gara inizia con le due difese che concedono moltissimo agli attacchi: poca rotazione e close out, oltre alla scarsa attenzione e comunicazione. Portland tira soprattutto dall'arco, ma soffre molto quando deve ragionare di più per impostare il gioco, con Houston che invece ha il predominio sotto i tabelloni con Capela - ottimo nel pick and roll centrale con Harden - e Nene. Le due squadre procedono spalla a spalla per tutto il primo tempo; la batteria di tiratori dei Blazers oggi sembra piuttosto ispirata, mentre Harden arriva al ferro sempre con irrisoria facilità. La squadra della Rip City cerca di ripartire a tutta velocità in transizione, ma cerca sempre e solamente di segnare un punto in più degli avversari piuttosto che cercare di mettere pressione sugli stessi nella propria metà campo difensiva. Si va al riposo lungo con Houston avanti 65-62.

Entrambe le squadre muovono molto bene la palla, ma i Rockets rientrano in campo con maggiore determinazione. In particolare, Anderson infila 6 punti importantissimi, con un lay up di Harden che costringe Stotts al timeout: 83-75 con 7'09" sul cronometro. L'intesa tra il Barba e Capela è ottima, mentre la percentuale dal perimetro dei texani adesso supera il 40%. Tuttavia, Portland reagisce, soprattutto grazie ad un fantastico Evan Turner, che infila 5 punti nel giro di pochi secondi e che fa tornare in scia i Blazers: -3 con 4'11" da giocare prima dell'ultimo intervallo. Poco dopo Crabbe spara la bomba del pareggio che fa esplodere il Moda Center. Gordon risponde con 8 punti che rimettono altrettante lunghezze di distanza tra le due contendenti. I padroni di casa non ci stanno e tornano in linea di galleggiamento grazie ad Harkless e Turner, che entrano in area senza grossi impedimenti da parte della difesa avversaria. Dopo 36 minuti Houston è avanti 96-93.

Gordon mette altri due tiri da 3 per il +9, ma Portland reagisce e torna subito sotto di 4. Ciò nonostante, i Blazers continuano a faticare nei rientri dfiensivi e, dopo una tripla in transizione di Ariza, si ritrovano sotto di 11 a 5'56" dalla fine. Sale nuovamente in cattedra Harden, il quale mette un tiro dalla distanza senza ritmo ed altri 2 punti facili in penetrazione. Lillard prova a far rimanere i suoi in partita, ma Capela appoggia al ferro il +14 a 4'08" dal gong. Il numero 0 di Portland continua a mantenere vive le speranze di rimonta, ma i liberi del Barba ed una palla persa dello stesso Dame mandano in archivio la partita, che finisce con lo score di 130-114 in favore dei Rockets.

PORTLAND TRAIL BLAZERS (9-10). Punti: McCollum 28, Lillard 27, Harkless 18, Turner 15. Rimbalzi: Plumlee 9, Turner 6. Assist: Plumlee 7, McCollum 7.
HOUSTON ROCKETS (11-6). Punti: Harden 38, Gordon 26, Capela 21. Rimbalzi: Capela 9, Anderson 6. Assist: Harden 10, Beverley 4.