NBA Trade Rumors: chi potrebbe cambiare squadra nei prossimi mesi?

Tante le voci che si susseguono negli ultimi giorni, quali sono i giocatori che potrebbero cambiare squadra?

NBA Trade Rumors: chi potrebbe cambiare squadra nei prossimi mesi?
NBA Trade Rumors: chi potrebbe cambiare squadra nei prossimi mesi?

Dopo i verdetti del primo mese è già tempo di trade in NBA. Tante le voci di mercato che si stanno susseguendo in questi giorni, tra squadre che vogliono rinforzarsi per essere ancora più contender e squadre già in procinto di tanking. Riassumiamo le principali voci giocatore per giocatore, per avere un quadro completo delle possibili trade.

OMRI CASSPI - Il giocatore israeliano, che nella scorsa stagione ha vissuto la miglior annata della sua carriera, non sta trovando spazio nelle rotazioni di coach Joerger. Dopo la sua recente richiesta per un incontro faccia a faccia è stato messo alla porta ed è in attesa di nuova destinazione. Il contratto da 3 milioni di dollari in scadenza a giugno potrebbe agevolare il suo spostamento.

DEMARCUS COUSINS - Casspi non è l'unico giocatore di Sacramento che potrebbe spostarsi, infatti anche Cousins è sul (perenne) piede di partenza. Da quasi una stagione si parla di una sua possibile trade, ma mai è stata recapitata un'offerta ritenuta congrua dai Sacramento. Il contratto in scadenza nel 2018 però spaventa e potrebbe costringere la dirigenza ad abbassare le richieste, per non perdere il giocatore in free agency nella prossima stagione.

KENNETH FARIED - Il nazionale americano sta soffrendo la crescita esponenziale di Nurkic e Jokic. Infatti nella stagione in corso i suoi minuti sono stati ridotti e potrebbero diminuire ancora appena Arthur tornerà dall'infortunio. Negli ultimi giorni pare che Denver abbia iniziato a trattare con i Toronto Raptors, interessati al giocatore soprattutto visto al lento recupero di Sullinger, che sarà out ancora per almeno 2 mesi. L'offerta in tavola dovrebbe includere Terrence Ross e DeMarre Carroll, due giocatori che potrebbero essere importanti per la causa di Denver. Probabilmente però Toronto vorrà almeno un altro giocatore per chiudere la trade, che potrebbe essere individuato in Harris.

RUDY GAY - Il terzo giocatore in uscita da Sacramento è proprio lui. Dopo le non felici parentesi a Memphis e Toronto, l'ala sembra intenzionata a lasciare Sacramento via trade, o in alternativa a scadenza del contratto in estate, senza utilizzare la player option. I principali candidati ad accoglierlo paiono essere gli Oklahoma Thunders, le cui soluzioni offensive si limitano a Russell Westbrook, Victor Oladipo e Enes Kanter (unici giocatori in doppia cifra nei punti). Rumors però indicano anche i Los Angeles Clippers interessati al giocatore e disposti a sacrificare il loro sesto uomo Jamal Crawford per arrivare a Rudy Gay ed inserirlo nel quintetto accanto a Paul, Redick, Griffin e Jordan. 

BRANDON KNIGHT - La combo guardia di Phoenix è sul piede di partenza da settimane, soprattutto per la crescita esponenziale di Devin Booker. L'infortunio alla testa di Warren però, che lo terrà fuori a tempo indeterminato, sicuramente rallenterà le possibili trade. La squadra al momento più interessata pare essere Cleveland, che cerca un giocatore simile che possa anche far rifiatare Kyrie Irving. Nello scambio potrebbero venir inclusi Iman Shumpert e Chris Andersen, un'affare per la squadra dell'Ohio?

ZACH LAVINE - Sembra fantabasket, ma voci sempre più insistenti parlano della ricerca da parte di coach Thibodeau di un giocatore esperto da inserire nel roster a discapito di una delle giovani promesse. Il profilo preferito pare sia quello di Luol Deng dei Los Angeles Lakers, che però in estate ha firmato un quadriennale da 72 milioni. Minnesota per questioni di salary cap dovrebbe affiancare anche Shabazz Muhammad a Lavine in questa trade e probabilmente vorrebbe almeno una scelta per equilibrarla. Colpaccio per i Lakers?

GREG MONROE - Monroe è un altro dei giocatori che da tempo aspetta una nuova sistemazione. Infatti a Milwaukee nonostante i grandi numeri pare che non ci sia feeling fra lui e coach Kidd. La squadra principalmente interessata pare essere Portland, alla ricerca di un centro d'esperienza da affiancare alle sue stelle Damian Lillard e CJ McCollum. La contropartita individuata pare essere Evan Turner, eterna promessa che mai pero è sbocciata definitivamente.

NERLENS NOEL -  Il talento di Philly, ancora fermo per infortunio, è ufficialmente in cerca di nuova destinazione. Il frontcourt infatti è affollatissimo con Dario Saric, Joel Embiid, Rishaun Holmes, Ersan Ilyasova e Jahlil Okafor e sarà ancora peggio appena rientrerà anche Ben Simmons. I principali interessati paiono essere i Boston Celtica, alla ricerca di giocatori di peso da affiancare a Horford. Sul piatto sarebbero disposti a mettere Marcus Smart, già offerto in passato, ma probabilmente la trattativa si potrà sbloccare solo con un pezzo più grosso come Avery Bradley. Saranno pero disposti a cedere la loro guardia titolare?