Nba, Butler salva Chicago contro i Nets. Gallinari manda k.o. i Timberwolves

Jimmy Butler (sulla sirena) e Danilo Gallinari segnano i tiri partita per Bulls e Nuggets contro Brooklyn e Minnesota.

Nba, Butler salva Chicago contro i Nets. Gallinari manda k.o. i Timberwolves
Jimmy Butler, 40 punti contro i Brooklyn Nets. Fonte: Bulls.com

Una prestazione fantastica - 40 punti e canestro della vittoria allo scadere - di Jimmy Butler consente ai Chicago Bulls di Fred Hoiberg di evitare una sconfitta casalinga allo United Center contro i Brooklyn Nets di Kenny Atkinson (cui non bastano 33 punti di Brook Lopez). Successo importante in chiave playoffs anche per i Denver Nuggets di Mike Malone, che al Pepsi Center superano i Minnesota Timberwolves di Tom Thibodeau. Canestro decisivo di Danilo Gallinari (18 punti, 5 rimbalzi e 2 assist).

Chicago Bulls - Brooklyn Nets 101-99 

Avvio disastroso allo United Center per i Bulls, che contro Brooklyn vanno sotto subito 0-9, costringendo Fred Hoiberg a un prematuro time-out. E' Brook Lopez a fare il bello e il cattivo tempo contro la difesa dei padroni di casa, segnando tre triple in un lampo che lanciano i Nets. La prima reazione di Chicago è proprio del fratello Robin, che dà il là alla rimonta dei suoi, proseguita da Butler, Rondo (anche una tripla a bersaglio per Rajon) e finalizzata dall'arco da Nikola Mirotic. Gara che diventa dunque equilibratissima, con Doug McDermott da una parte e Randy Foye dall'altra a contribuire dalle rispettive panchine. Sean Kilpatrick sembra imprendibile per i Bulls, costretti a chiudere il primo tempo in affatto, sotto 46-49. Alla ripresa delle operazioni si accende Dwyane Wade per Fred Hoiberg, ma Brooklyn non si lascia intimorire e rimane totalmente in partita con Lopez e Bojan Bogdanovic. Si giunge così all'ultimo quarto con i Nets ancora avanti nel punteggio, spinti dalla panchina da Hamilton e Hollis-Jefferson (protagonista di una rissa sfiorata con Mirotic). Nel momento di massima difficoltà di Chicago, ecco emergere nuovamente Jimmy Butler, che piazza una serie di canestri dalla media distanza in isolamento, si procura liberi a ripetizione e segna una tripla importante. Anche Michael Carter-Williams partecipa ai concitati minuti finali, in cui Lopez schiaccia in testa al fratello per la parità a quota 99: Hoiberg chiama time-out e disegna un gioco per Butler, che allo scadere trova solo la retina con il suo classico mid-range shot, facendo tirare un sospiro di sollievo all'intero United Center.

Chicago Bulls (16-16). Punti: Butler 40, Wade 16, Lopez 12. Rimbalzi: Butler 11. Assist: Rondo 12.

Brooklyn Nets (8-23). Punti: Lopez 33, Kilpatrick 18, Foye 11, Bogdanovic 10. Rimbalzi: Booker 14. Assist: Kilpatrick 6

Denver Nuggets - Minnesota Timberwolves 105-103

Al Pepsi Center sfida tra due squadre in risalita dopo un inizio di regular season difficile. Il primo quarto è dei Timberwolves, che allungano decisi grazie a Towns e soprattutto ad Andrew Wiggins, guadagnandosi un vantaggio in doppia cifra. Ma Denver replica a stretto giro di posta con un parziale di 13-0 che rimette tutto in equilibrio, con Wilson Chandler grande protagonista, mentre Nikola Jokic continua a giocare da unico centro con ottimi risultati. All'intervallo lungo il punteggio è in perfetta parità a quota 49. I Nuggets accelerano nettamente a partire dal terzo quarto, lanciati dall'energia di giocatori come Gary Harris e Emmanuel Mudiay, mentre Jokic ingaggia un duello da tripla doppia (sfiorata dal serbo, ottenuta dal rookie dell'anno 2016) con Karl-Anthony Towns, assoluto protagonista del finale per Minnesota. KAT domina la scena nel quarto quarto, prende il testimone da un ottimo Gorgui Dieng e da un Ricky Rubio più preciso al tiro e riporta i Timberwolves sul -1 (103-102) con una tripla e con un tap-in vincente su tiro libero sbagliato da Wiggins. Lo svantaggio di inizio quarto periodo (dieci lunghezze) viene annullato da un altro 1/2 dalla lunetta del giovane canadese, ma nel possesso successivo è Danilo Gallinari ad andare a segno con un canestro di tabella da due punti (gran movimento proprio contro Wiggins). Minnesota prova ad allungare la partita all'overtime ancora con Wiggins, stoppato alla grande da Chandler, e in un finale rocambolesco la tripla della disperazione di Zach LaVine non trova il bersaglio.

Denver Nuggets (14-18). Punti: Gallinari 18, Chandler e Harris 17, Jokic 16, Mudiay 11. Rimbalzi: Jokic 8. Assist: Jokic 11

Minnesota Timberwolves (10-22). Punti: Wiggins 25, Dieng 20, Rubio 18, LaVine 17, Towns 15. Rimbalzi: Towns 11. Assist: Towns 10.