NBA - I Celtics battono gli Hornets del Beli. Gobert cancella i Suns

I biancoverdi ottengono una vittoria importante contro una squadra che non sta attraversando un buon periodo. Non bene Belinelli, che chiude con appena 7 punti. Utah batte Phoenix grazie alla gran giocata del francese che stoppa Chriss ad una manciata di secondi dalla fine

NBA - I Celtics battono gli Hornets del Beli. Gobert cancella i Suns
NBA - I Celtics battono gli Hornets del Beli. Gobert cancella i Suns

Charlotte Hornets – Boston Celtics 98 – 108

Vittoria solida per la squadra di Brad Stevens che, al TD Garden, ha la meglio sugli Charlotte Hornets (20-21) del nostro Marco Belinelli. Ai Celtics bastano alla fine i 35 punti del solito Isaiah Thomas, che tira con 14/25 dal campo e 7/15 da tre. Il piccolo grande uomo è anche molto ben supportato da Al Horford, che chiude con 22 punti, e da Crwoder e Olynik, entrambi con 15 punti.

Charlotte è in partita per tutto il primo tempo, quando riesce anche un paio di volte ad andare avanti nel punteggio. Tra terzo e quarto periodo, Boston prende in mano la partita, portando a casa un match molto importante. I C’s arrivano così alla terza vittoria di fila, mantenendo il passo dei Raptors e il terzo posto ad est.

Con soli 7 punti chiude Marco Belinelli, non troppo in forma dal rientro post infortunio alla caviglia. Doppia cifra per Kemba Walker, che termina con 24 punti, mentre sfiora la tripla doppia Nicolas Batum, che chiude a 10 assist, 10 rimbalzi e 8 punti.

Utah Jazz – Phoenix Suns 106 – 101

Alla Talking Stick Resort Arena si assegna presumibilmente il titolo di Defensive Player Of The Year: Rudy Gobert, con il punteggio di 104 – 101, stoppa clamorosamente il tentativo di layup di Marquese Chriss, negando a lui e ai Suns (13-28) la possibilità di tornare ad appena un punto di distacco.

Il centro dei Jazz (27-16), oltre alla stoppata decisiva, è anche autore di 18 punti e 17 rimbalzi, risultando decisamente il migliore in campo. Stessi punti anche per Hayward e Hill, mentre Diaw e Johnson piazzano rispettivamente 12 e 15 punti in uscita dalla panchina.

A Phoenix non bastano i 31 punti di Eric Bledsoe e i 25 di Devin Booker, che provano fino all’ultimo a vincere ma si vedono chiudere le porte in faccia da Gobert.