Nba, Blazers a picco a Charlotte. Phila inarrestabile contro i Raptors

Portland va k.o. sul campo degli Hornets di Belinelli. Sixers in volata contro Toronto, con Embiid e Saric grandi protagonisti.

Nba, Blazers a picco a Charlotte. Phila inarrestabile contro i Raptors
Joel Embiid, 26 punti contro Toronto. Jesse D. Garrabrant/NBAE via Getty Images

Prosegue la difficile stagione dei Portland Trail Blazers di Terry Stotts, perdenti nella notte Nba anche allo Spectrum Center di Charlotte contro gli Hornets di Steve Clifford e Marco Belinelli (13 punti con 5/8 dal campo, 5 rimbalzi e 3 assist per l'azzurro). Nella Eastern Conference, importante vittoria anche per i Philadelphia 76ers di Brett Brown e Joel Embiid, che al Wells Fargo Center mandano al tappeto i Toronto Raptors di Dwane Casey. 

Charlotte Hornets - Portland Trail Blazers 107-85 

Torna a giocare in casa Charlotte, dopo un filotto di trasferte andate male. E il primo quarto contro i Blazers è equilibrato: gli ospiti provano a partire forte con C.J. McCollum, coadiuvato da Harkless e Plumlee, ma è la second unit di Clifford a stoppare ogni velleità di fuga di Portland. Ci pensa infatti Marco Belinelli, con sette punti consecutivi, a ricucire per gli Hornets, nonostante l'ultima parola del primo parziale spetti a Evan Turner. La panchina dei padroni di casa rimane comunque più produttiva, con Roy Hibbert che sembra tornare ai livelli di Indianapolis, mentre il rientro in campo di Kemba Walker coincide con un allungo di Charlotte, contenuto a fatica da Damian Lillard, unico a segnare per Stotts. Williams e Kidd-Gilchrist si rendono utili nelle piccole cose, e gli Hornets chiudono il primo tempo avanti 54-46. Un vantaggio che rimane di dieci lunghezze anche alla ripresa delle operazioni, quando Walker e soprattutto Nicolas Batum mettono a nudo i limiti difensivi di una Portland costretta a inseguire con Lillard, Aminu, Vonleh e Plumlee. La resistenza ospite dura però poco, perchè ancora una volta il secondo quintetto dei padroni di casa piazza un parziale decisivo. Hibbert, Belinelli e Frank Kaminsky mandano definitivamente al tappeto i Blazers, sotto anche di venti in apertura di quarto quarto, costringendo Stotts a riconoscere la sconfitta e a schierare seconde e terze linee.

Charlotte Hornets (21-21). Punti: Walker 23, Batum 17, Hibbert 16, Belinelli 13, Kaminsky 11. Rimbalzi: Zeller 10. Assist: Batum 7. 

Portland Trail Blazers (18-26). Punti: Lillard 21, McCollum 18. Rimbalzi: Plumlee 10. Assist: Lillard 6.

Philadelphia 76ers - Toronto Raptors 94-89

Dwane Casey ripresenta Siakam in quintetto al Wells Fargo Center, con Lowry di nuovo in campo dopo il turno di riposo della sera precedente a Brooklyn. Buon avvio di Philadelphia, a segno con McConnell, Embiid e uno scatenato Robert Covington, ma i Raptors non ci stanno e riequilibrano la gara grazie a Jared Sullinger, tornato finalmente a disposizione, e al coraggio di Cory Joseph dalla panchina. Primo tempo a basso punteggio, con Covington ancora protagonista per i padroni di casa. Toronto non sembra metterci l'intensità necessaria, ma chiude comunque sotto di due, 46-44, all'intervallo lungo. La gara si accende nella ripresa, quando Ersan Ilyasova allunga per coach Brown. A stretto giro di posta ecco la replica di Kyle Lowry, che si guadagna diversi giri in lunetta. Mentre Stauskas non trova la via del canestro, è Henderson a segnare un paio di tiri importanti per i Sixers, che mettono la testa avanti conformandosi al ritmo lento dei canadesi. A inizio quarto quarto Joel Embiid dà prova di tutte le sue qualità offensive, segnando con una schiacciata e poi con una tripla centrale. E' il momento di Phila, perchè anche Dario Saric si iscrive alla partita non solo in attacco, ma anche in difesa, dove piazza due stoppate nel giro di pochi secondi. Una Toronto prevedibile si affida così a DeMar DeRozan, protagonista di un quarto periodo favoloso: il numero dieci segna i suoi classici tiri in sospensione, Valanciunas segue a rimbalzo, Ross ci aggiunge una tripla, e si giunge così in parità a quota 86 a poco più di un minuto dalla fine. Qui è T.J. McConnell a trovare il layup del vantaggio, confermato da due tiri liberi. Sul 90-86 i Raptors vanno da Lowry, stoppato prima da Covington e poi da Embiid, che dalla lunetta non trema (inutile la successiva tripla di Powell) per il delirio dei tifosi di Philadelphia. 

Philadelphia 76ers (14-26). Punti: Embiid 26, Ilyasova 18, Covington e McConnell 10. Rimbalzi: Embiid e Saric 9. Assist: McConnell 8

Toronto Raptors (28-14). Punti: DeRozan 25, Lowry 24, Valanciunas 10. Rimbalzi: Valanciunas 16. Assist: DeRozan 6.