NBA - Minnesota espugna lo Staples: battuti i Clippers 104-101

La squadra di Minneapolis rimonta i Clippers dopo un secondo e terzo quarto non giocato al massimo. Grandi rimpianti per i Clippers, che buttano via una partita non giocata al top.

NBA - Minnesota espugna lo Staples: battuti i Clippers 104-101
Minnesota Timberwolves
104 101
Los Angeles Clippers

Bellissima vittoria dei Minnesota Timberwolves di Tom Thibodeau, che allo Staples Center si aggiudicano una partita importante contro i Los Angeles Clippers di Doc Rivers.

Le due squadre partono forte, giocano un primo quarto ad alti livelli, dando vita ad un match molto equilibrato. Jordan e Griffin da una parte, Wiggins e Towns dall’altra rispondono colpo su colpo agli attacchi avversari.

Anche il secondo quarto si mantiene sulla stessa falsariga del primo. Nella prima metà di quarto sono gli ospiti a mantenersi avanti nel punteggio mentre, negli ultimi 4-5 minuti sono i Clippers a portarsi in vantaggio grazie ad un paio di giocate importanti da parte di Jordan e Bass. Alla fine del primo tempo il tabellone recita così 46 – 51 in favore di Los Angeles.

Anche nel secondo tempo, la squadra di Doc Rivers riesce a tenere la testa avanti. I lunghi losangelini tengono a bada Towns e Wiggins, portando anche la propria squadra alla doppia cifra di distacco. Nel finire del quarto però, i T-Wolves si riportano a contatto. LaVine mette a segno un paio di canestri in allontanamento di pregevole fattura e lo stesso fa Towns che riesce finalmente ad essere efficace in attacco. Più che ricevere palla spalle a canestro, il centro di Thibodeau comincia a riceve palla verso la linea da tre punti, costringendo Jordan ad abbandonare l’area e rendendo più facile la vita ai taglianti dei giocatori di Minnesota.

Con queste premesse, il finale di quarto va in favore degli ospiti, che assottigliano lo svantaggio e lasciano le porte aperte ad un finale emozionante. A inizio dell’ultimo periodo Felton prova a risvegliare i suoi e a chiudere la partita, ma Minnesota rimane attaccata grazie ancora ad uno straordinario Karl Anthony-Towns. Proprio il numero 32 dei T-Wolves è l’uomo che riporta i suoi in vantaggio a 40 secondi dalla fine. Nell’azione successiva, con il punteggio sul 102-101, il tiro di JJ Reddick non va a buon fine e a prendere il rimbalzo è Minnesota. Con più di 24 secondi sul cronometro, i Timberwolves avrebbero l’occasione di chiudere la partita ma la tripla di Towns va sul ferro. Sul rimbalzo, il più lesto di tutti è Andrew Wiggins che consegna praticamente la partita a Minnesota.

Finisce così 104-101 in favore di Minnesota, che completa una grande rimonta grazie al suo miglior giocatore, Towns, e ad una buona difesa di squadra.