Nba, i Suns sbancano Toronto. Minnesota ferma la corsa dei Nuggets

Eric Bledsoe (40 punti e 13 assist) manda al tappeto i Raptors in Canada, Towns e Wiggins rimontano Denver.

Nba, i Suns sbancano Toronto. Minnesota ferma la corsa dei Nuggets
Eric Bledsoe, 40 punti e 13 assist contro Toronto: Fonte. ChrisYoung/The Canadian Press via Ap

Terza sconfitta consecutiva per i Toronto Raptors di Dwane Casey, che nella notte Nba perdono sul parquet amico dell'Air Canada Centre contro i Phoenix Suns di Earl Watson. Grande protagonista della vittoria ospite, Eric Bledsoe, che mette a referto 40 punti e 13 assist. A Minneapolis i Timberwolves di Tom Thibodeau, guidati da Karl-Anthony Towns, interrompono il buon momento dei Denver Nuggets di Mike Malone e Danilo Gallinari (14 punti, 4/10 dal campo, 6 rimbalzi e 4 assist per l'azzurro). 

Toronto Raptors - Phoenix Suns 103-115 

Casey lancia in quintetto il brasiliano Lucas Nogueira nella gara domenicale contro Phoenix, e il lungo sudamericano risponde immediatamente presente nel primo quarto, segnando in contropiede e addirittura da tre punti. I Suns dimostrano però di non voler far da vittima sacrificale, e rimangono a contatto grazie ai canestri di Booker e Chandler. Fatica ad accendersi invece il backcourt di Toronto, con Lowry e DeRozan in cattiva serata, mentre dall'altra parte Bledsoe e il suo backup Brandon Knight trovano punti importanti per Watson. All'intervallo lungo i canadesi sono comunque avanti di tre lunghezze (60-57), con DeMar DeRozan che sembra scuotersi a cavallo di secondo e terzo quarto. Gli replica un fantastico Devin Booker, splendido nel tiro da tre punti, e la sfida si mantiene in equilibrio. Jonas Valanciunas ingaggia un gran duello con Tyson Chandler, Lowry prova a svegliarsi con una tripla, poi è la panchina dei Raptors a provare l'allungo, grazie a Sullinger e Ross, coadiuvati da DeMarre Carroll, ma il quarto quarto è tutto di marca Suns. Mentre Booker segna da tre anche in transizione, la scena se la prende Eric Bledsoe, che attacca il ferro con continuità e fa a fette la difesa di Casey. P.J. Tucker timbra un paio di canestri di forza, quanto basta per mandare al tappeto i Raptors, che abbandonano la contesa nel finale quando Kyle Lowry viene espulso per un fallaccio (flagrant di tipo due) su Knight. 

Toronto Raptors (28-16). Punti: DeRozan 22, Valanciunas 16, Lowry 15, Carroll 14, Nogueira 13. Rimbalzi: Valanciunas 12. Assist: Lowry 6

Phoenix Suns (15-29). Punti: Bledsoe 40, Booker 20, Chandler 16, Knight 12, Tucker 11. Rimbalzi: Tucker e Len 10. Assist: Bledsoe 13.

Minnesota Timberwolves - Denver Nuggets 111-108 

Orfano di Ricky Rubio (out per problemi familiari), Tom Thibodeau schiera in quintetto il rookie Kris Dunn, subito protagonista con otto punti in tre minuti. Buona però la partenza dei Nuggets, a segno con Gallinari e il rientrante Harris (out Mudiay, in cabina di regia c'è Jameer Nelson). Nikola Jokic è favoloso a trovare i taglianti verso il ferro (tra cui anche Jamal Murray), ma in difesa deve fare i conti con lo strapotere tecnico e atletico di Karl-Anthony Towns, in ulteriore crescita nelle ultime uscite. Dalla panchina di Minnesota ecco contribuire un imprendibile Shabazz Muhammad, ma gli ospiti rimangono abbondantemente in partita, grazie all'apporto di Murray e di Wilson Chandler. Al rientro negli spogliatoi Denver è sotto 62-58: i ragazzi di Malone sgabbiano bene a inizio terzo quarto. Danilo Gallinari manda a bersaglio una tripla, Jokic continua a dare spettacolo, e Gary Harris dimostra di essere migliorato tantissimo come realizzatore. Minnesota barcolla ma si aggrappa ai suoi uomini migliori, Towns e Wiggins, mentre Zach LaVine risulta non pervenuto. Ancora Muhammad suona la sveglia dalla panchina di Thibodeau, ma anche le riserve dei Nuggets non sono da meno: Arthur e Chandler allungano sul 91-100 quando mancano cinque minuti alla conclusione. I Timberwolves tornano sotto grazie ad Andrew Wiggins, efficace dalla media distanza, e il finale è in volata. A Jokic risponde ancora una volta Towns, con Tyus Jones in campo nel momento decisivo. Brutti gli ultimi attacchi di Denver, che non sfrutta gli errori ai liberi di Wiggins e Dunn per trovare il canestro della vittoria: per due volte Nelson non trova il bersaglio, condannando i suoi a un k.o. difficile da digerire. 

Minnesota Timberwolves (16-28). Punti: Towns 32, Wiggins 24, Muhammad 20, Dunn 10. Rimbalzi: Towns 12. Assist: Dunn 9. 

Denver Nuggets (18-25). Punti: Harris 22, Jokic 18, Chandler e Murray 17, Gallinari 14. Rimbalzi: Jokic 8. Assist: Barton 6.