NBA - Washington passeggia ad Atlanta. Portland rischia, ma alla fine batte Memphis

La squadra della Capitale vince agevolmente sul campo degli Hawks, portandosi ad appena una singola vittoria dal quinto posto occupato proprio dalla squadra della Georgia. Bella vittoria invece per i Blazers, che rischiano tanto nel finale, ma alla fine hanno la meglio sui Grizzlies

NBA - Washington passeggia ad Atlanta. Portland rischia, ma alla fine batte Memphis
NBA - Washington passeggia ad Atlanta. Portland rischia, ma alla fine batte Memphis

Washington Wizards – Atlanta Hawks 112 – 86

Una vittoria importantissima per la ciurma di Scott Brooks, che sul campo degli Hawks (27 – 20) si impone molto agevolmente e si porta a mezza partita di distanza proprio da Atlanta, al momento quinta ad Est. I Wizards (26-20) si confermano così in un ottimo stato di forma, in un gennaio che li ha visti risalire posizioni su posizioni della Eastern Conference.

Tornando alla partita, per Washington non è troppo complicato portare a casa la vittoria. Atlanta non scende in campo e i Wizards, già alla fine del primo quarto, sono in vantaggio di una quindicina di punti. Distacco che ovviamente si amplia nel corso del secondo parziale, quando tutto il quintetto titolare di Brooks continua a bersagliare la difesa avversaria, praticamente inesistente. Il 67 – 45 con cui si chiude il secondo quarto fa capire quanto la partita sia già chiusa ed infatti, nel terzo e quarto periodo Washington deve solo gestire un più che ampio vantaggio, chiudendo alla fine 112 – 86.

Soddisfatto ovviamente Scott Brooks, il cui quintetto va in doppia cifra in toto e il cui top scorer è Otto Porter con 21 punti, a cui aggiunge anche 11 rimbalzi. Per gli Hawks, che pagano una pessima serata in attacco e in difesa, ci sono da segnalare solo la doppia doppia di Howard, 12 punti e 13 rimbalzi, e i 15 punti di Bazemore.

Memphis Grizzlies – Portland Trail Blazers 109 – 112

Al Moda Center, i Portland Trail Blazers (21-27) mantengono aperta la propria striscia di vittorie, raggiungendo la terza in fila grazie al match vinto contro i Memphis Grizzlies (27-21). La squadra di Stotts deve però faticare tantissimo per portare a casa la ventesima W stagionale. Lillard e compagni infatti, nonostante riescano a rimanere avanti nel punteggio dall’inizio fino alla fine del match, raggiungendo anche il +15 a metà secondo quarto, devono fare i conti con il ritorno dei Grizzlies nel secondo tempo, quando cioè Gasol, Conley e Randolph innalzano il proprio livello di gioco. Memphis riesce così anche ad andare in vantaggio ad inizio del quarto quarto, prima volta nella partita, salvo poi farsi recuperare. Il finale rimane apertissimo, e con il punteggio di 112 – 109 a meno di 15 secondi dalla fine, Lillard perde clamorosamente la palla, recuperata da Tony Allen poi mandato subito in lunetta. Il numero 9 di Memphis fa però 0/2, ma il rimbalzo viene catturato dai Grizzlies che tentano di pareggiare con la tripla di Conley che trova solo il ferro.

Ottima partita per CJ McCollum, 18 punti, e Crabbe, 23. Bene anche Lillard, 33, sul quale però pesa tantissimo la palla persa negli ultimi secondi del match.

Ai Grizz non bastano i 33 punti di Gasol e i 17 di Conley e Randolph per evitare la quinta sconfitta nelle ultime 10 partite.