NBA - New York batte Charlotte, i Raptors domano Milwaukee

Toronto non permette la rimonta ai Bucks grazie a un Lowry da 32 punti, mentre Anthony e Porzingis trascinano i Knicks contro gli Hornets ad una vittoria conquistata negli ultimi secondi.

NBA - New York batte Charlotte, i Raptors domano Milwaukee
NBA - New York batte Charlotte, i Raptors domano MilwaukeeFonte: www.twitter.com/NBA

Toronto deve fare a meno della propria stella DeMar DeRozan ma all'Air Canada Centre arriva comunque una vittoria per gli uomini di Casey contro i Bucks, grazie ai 32 punti di Kyle Lowry e ai 19 di Norman Powell, partito in quintetto. Milwaukee prova a rimontare nei due quarti centrali con la coppia Antetokounmpo - Parker che realizzano 40 punti in due ma non riesce a sorprendere i Raptors. Successo in rimonta per i Knicks che cercano ancora di scambiare Carmelo Anthony, nella notte top scorer assieme a Porzingis: 18 punti per entrambi. Kemba Walker è sempre più leader di Charlotte con 31 punti ed è aiutato dai 15 del nostro Belinelli ma non la sua prestazione non è sufficiente a impedire il trionfo di New York.

Toronto Raptors - Milwaukee Bucks 102-86

Milwaukee regge solamente qualche minuto prima di cedere di schianto nel primo quarto con Lowry che sale in cattedra anche come assist-man e trovando sempre l'uomo giusto: Toronto vola sul +17. Dopo un secondo quarto equilibrato, le squadre vanno al riposo ma sono i Bucks a rientrare in campo con più mordente nel tentativo di recuperare gli ultimi punti di svantaggio. Da 14 passano a 7 nel terzo periodo grazie all'apporto fondamentale di Jabari Parker che resta spesso all'ombra di Antetokounmpo ma stavolta si mette in proprio dimezzando il distacco. Non ci sono però sorprese nell'ultima frazione di gioco, quando Lowry torna in campo e controlla il ritmo dei Raptors come di consueto, sfruttando anche qualche palla persa in contropiede. Milwaukee non si stacca mai definitivamente ma Toronto mantiene almeno una decina di punti tra le due squadre così da non rischiare un altro ritorno degli avversari e portare a casa la vittoria che, infine, arriva sul punteggio di 102-86.

New York Knicks - Charlotte Hornets 110-107

New York ha perso le ultime 14 partite su 18 e riesce a darsi una scossa contro Charlotte nonostante un'altra scossa sia in dirittura d'arrivo (scambio di Carmelo Anthony, forse ai Clippers). Carmelo però non è intenzionato a mollare e nel primo quarto trascina i suoi ad un +6 che lascia la partita apertissima ad ogni risultato. Charlotte dimostra di essere una grande squadra e dopo un secondo quarto in gran parte equilibrato, nel secondo tempo gli Hornets, Kemba Walker in primis, puniscono immediatamente la difesa avversaria con un parziale di 10-0. I problemi per New York non finiscono perché verso la fine del terzo quarto Rose si infortuna al piede mentre commette un fallo su Walker ed è costretto a lasciare il campo. Si arriva al finale di partita punto a punto dove Anthony sembra in difficoltà così sono due triple di Lee e Jennings a riportare avanti New York, prima del tiro da tre di Batum che riporta i suoi a -2 con trenta secondi sul cronometro. L'ultimo possesso è dei Knicks con la palla che ovviamente va nelle mani di Anthony il quale segna il suo classico fade-away rispedendo le critiche al mittente e consegnando una vittoria importante ai tifosi di New York.