Nba - Lou Williams, così sei fantastico

La guardia ex Lakers debutta in bello stile con la canotta dei Rockets. Decisivo il suo apporto dalla panchina nel brillante successo di Houston in casa dei Pelicans.

Nba - Lou Williams, così sei fantastico
Nba - Lou Williams, così sei fantastico

Non doveva neppure prendere parte al match dello Smoothie King Center. Aggreggato da appena un giorno con i suoi nuovi compagni di squadra, Lou Williams ha svolto il riscaldamento con l'intero gruppo prima che coach Mike D'Antoni decidesse di mandarlo in campo. La guardia ex Lakers, giunto in Texas con una Trade che ha visto fare il percorso inverso a Corey Brewer (più una futura prima e seconda scelta al Draft in favore dei losangelini) ha ripagato a pieno la fiducia dell'allenatore e del front office dei Rockets.

Una furia il prodotto della South Gwinnet High School, risultato già perfettamente a suo agio nel sistema offensivo messo in piedi alla perfezione dallo stratega D'Antoni. Williams ha bagnato il suo esordio realizzando 27 punti in 25' minuti d'impiego, contornandoli con un ottimo 7/11 dall'arco dei 7 metri e 25. Ha dimostrato sin da subito di essere l'uomo giusto al posto giusto, uno scorer da affiancare ad Harden e Gordon capace di spaccare in due le partite come accaduto questa notte in casa di NOLA. Sempre pronto sugli scarichi del "Barba", Lou Williams ha violentato i canestri di New Orleans,  risultando un enigma per la difesa affannosa degli uomini di Alvin Gentry.

"E' stata un'ottima gara, abbiamo giocato come sappiamo in attacco ed in difesa ci è bastato sistemare alcune cose per portare a casa una vittoria preziosa e meritata"  ha raccontato D'Antoni a fine gara, ai microfoni di ESPN. Sulla stessa lunghezza d'onda anche l'ala grande Ryan Anderson: "Stiamo giocando una grande pallacanestro, vogliamo continuare così. Da qui alla fine della regular season ci restano 23 gare da disputare, e vogliamo concludere al meglio la stagione prima di tuffarci nei playoff. L'acquisto di Williams è importante, abbiamo un altro realizzatore su cui poter fare affidamento".

Simpatico il siparietto nel corso del 4° quarto, quando all'ennesima tripla mandata a bersaglio da un bollente Lou Williams, Harden gli si è avvicinato agitando un asciugamano, tentando di farlo raffreddare, e concedere tregua ai malcapitati New Orleans Pelicans.