Nba - San Antonio a fatica prevale sui T'Wolves, Portland cancella Brooklyn

Gli Spurs hanno bisogno di un overtime per avere la meglio di Minnesota (97-90); tutto semplice per i Trial Blazers, a valanga sui malcapitati Nets (130-116)

Nba - San Antonio a fatica prevale sui T'Wolves, Portland cancella Brooklyn
Kawhi Leonard in azione tiro

SAN ANTONIO SPURS - MINNESOTA TIMBERWOLVES 97-90 (dts)

Seconda vittoria consecutiva al supplementare per i San Antonio Spurs: dopo il blitz in casa dei Pelicans, gli speroni sono costretti a servirsi di un overtime per prevalere sui coriacei giovani di Minnesota. Giunti in Texas alle 2 del mattino, gli uomini di Popovich hanno avuto poco tempo per riposare e preparare il match contro i Timberwolves, e sin dalle prime fasi della contesa ciò è stato ben visibile. Gli Spurs realizzano nel primo quarto appena 14 punti (minimo stagionale), chiuso con 5 palle perse e soli 6 canestri dal campo. Questo spiega il -12 con cui Leonard e compagni ritornano negli spogliatoi alla pausa lunga (43-55). San Antonio reagisce, da grande squadra, nel secondo tempo. Stringe le viti in difesa, concedendo le briciole a Minnie, erodendo il gap accumulato nella prima parte di gara: appena 28 punti in 24' minuti, e parità a quota 83 al termine dei 48' regolamentari. Ancora overtime, come allo Smoothie King Center, ed ancora il solito protagonista: Kawhi Leonard. Dei 14 punti realizzati nel supplementare dagli speroni (contro i 7 degli uomini di Tom Thibodeau), "The Silent Killer" ne referta 6, confezionando l'ennesima super prestazione stagionale: 34 punti, 10 rimbalzi, 5 assist e 6 palle recuperate. Doppia cifra anche per il suo fido scudiero LaMarcus Aldridge (18+10), e Pau Gasol (17), mentre i T'Wolves registrano la solita doppia doppia di Karl-Anthony Towns (24 punti e 14 rimbalzi), e la tripla doppia della point guard spagnola Ricky Rubio (11+13+10). Il settimo successo di fila, il 48^ stagionale in 61 partite disputate, consente a San Antonio di guadagnarsi il pass per i playoff, per la ventesima stagione consecutiva.

SAN ANTONIO SPURS: Punti: Leonard 34, Aldridge 18, Gasol 17; Rimbalzi: Leonard 10, Aldridge 10; Assist: Leonard 5;

MINNESOTA TIMBERWOLVES: Punti: Towns 24, Wiggins 17, Dieng 13; Rimbalzi: Towns 14; Assist: Rubio 10;

 

PORTLAND TRAIL BLAZERS - BROOKLYN NETS 130-116

Vittoria importante in ottica playoff per i Blazers, che incrociano sul proprio cammino la cenerentola Brooklyn e non possono esimersi dall'ottenere la W. Una serata ispirata al tiro (57%), ed ancor di più dall'arco dei 7 metri e 25 (16/25, 64 per cento), ha consentito agli uomini di Stotts di rispondere al quasi contemporaneo successo di Detroit al Wells Fargo Center contro i 76ers.  Scappati subito via sul +15, Lillard e compagni si fanno mangiare tutto il gap nella seconda parte del 2° quarto, giungendo alla pausa lunga con un solo punto di vantaggio: 58-57. La rincorsa di Brooklyn risulta però vana, i Blazers nel secondo tempo azionano lo smisurato talento di McCollum (31 punti) e Lillard (19 punti e 11 assist), oltre al buon impatto dalla panchina del lungo Aminu (23 punti) e ben presto salutano la compagnia degli avversari, riportando in doppia cifra di vantaggio, non mollandola più. Resta fine a se stesso l'ennesima buona prova del centro dei Nets, Brook Lopez, i cui 26 punti non servono alla franchigia newyorchese ad evitare la sconfitta stagionale numero 51.

PORTLAND TRAIL BLAZERS: Punti: McCollum 31, Aminu 23, Lillard 19; Rimbalzi: Aminu 6, Nurkic 6; Assist: Lillard 11;

BROOKLYN NETS: Punti: B. Lopez 26, Kilpatrick 20, Lin 18; Rimbalzi: Hollis-Jefferson 8; Assist: LeVert 6;