NBA - Lotta all'ottavo posto: chi la spunterà ad Est?

A sole due settimane dalla fine della regular season, i posizionamenti nella Eastern Conference sono tutt'altro che sicuri, in particolare quelli vicino alla seed n.8. Vediamo insieme chi ha più probabilità di andare alla post-season e chi no.

NBA - Lotta all'ottavo posto: chi la spunterà ad Est?

Ancora una volta, come avviene da anni ormai, la Eastern Conference riserva grandi sorprese fino alla fine della regular season. Per il primo posto se la stanno giocando Boston e Cleveland, con i primi decisamente più in forma ma sulla carta di livello inferiore. Subito dietro c'è Washington che non molla un colpo, mentre Toronto in quarta posizione arranca ma rimane piuttosto vicina alle avversarie. Dopo di loro c'è un solco e poi sei squadre vicinissime che lottano per arrivare ai playoff e magari evitare i temibili Cavaliers.

Come ci ricorda la stagione dello scorso anno, in cui quattro squadre finirono con lo stesso record, sono i team di media-bassa classifica a rendere le ultime uscite molto interessanti. In questo momento Atlanta e Milwaukee si contendono il quinto-sesto posto con lo stesso record di 39-36, poco dietro invece Heat e Pacers, con 37 vittorie e 38 sconfitte, entrambe ai playoff per il momento. Ad incalzare le ultime due, ci sono i Chicago Bulls, ad una sola gara di differenza, mentre, per quanto riguarda i Pistons, sembra difficile pensare che recuperino 2.5 partite, avendone giocate una in più degli altri. Considerato che mancano sette match a testa alla fine della regular season (una in meno per Detroit), andiamo a vedere nel particolare quali sono gli ultimi scontri per ciascuna delle sei squadre (in grassetto le partite casalinghe).

5 - ATLANTA HAWKS (39-36): Chicago, Brooklyn, Boston, Cleveland, Cleveland, Charlotte, Indiana.

6 - MILWAUKEE BUCKS (39-36): Detroit, Dallas, OKC, Indiana, Philadelphia, Charlotte, Boston.

7 - MIAMI HEAT (37-38): New York, Denver, Charlotte, Toronto, Washington, Cavaliers, Washington.

8 - INDIANA PACERS (37-38): Toronto, Cleveland, Toronto, Milwaukee, Orlando, Philadelphia, Atlanta.

9 - CHICAGO BULLS (36-39): Atlanta, New Orleans, New York, Philadelphia, Brooklyn, Orlando, Brooklyn.

10 - DETROIT PISTONS (35-41): Milwaukee, Toronto, Houston, Memphis, Washington, Orlando.

La prima cosa che salta all'occhio è senz'altro il calendario più che favorevole di Chicago, che affronterà due volte l'ultima in classifica e in generale squadre che non hanno interesse nel vincere, anzi. In contrapposizione a loro ci sono i Pacers, i quali hanno bisogno di un miracolo per chiudere all'ottavo posto, dato che incontreranno due volte i Raptors, decisamente favoriti, intervallando le due sfide con una una trasferta a Cleveland.

Per quanto riguarda le altre tre squadre davanti in classifica, le possibilità di sorpassi e contro sorpassi sono quasi infinite, ma sembra che tutte e tre abbiano qualcosa in più per andare ai playoff. Atlanta, seppur in grandissimo calo, ha tre partite di vantaggio sui Bulls, primi esclusi, così come Milwaukee che in più ha un Antetokounmpo strepitoso. Gli Heat invece hanno portato avanti una rimonta fantastica e non possono certo fermarsi sul più bello, anche se qualche calo fisico l'hanno già mostrato.

Il parere di chi vi scrive è che, dopo aver visto gli incontri che li aspettano, i Pacers siano i primi a restare fuori dalla post-season, per poi ripartire il prossimo anno con una nuova squadra (senza Paul George?). La scena ad Est è senz'altro dominata dallo scontro Boston-Cleveland in cima alla classifica, sicuramente più importante. Anche dietro però le squadre sono molto combattive ed è altrettanto interessante proprio perché è quasi impossibile fare pronostici, considerando che dalla quinta alla decima posizione potrebbe ancora succedere di tutto.