NBA - Cleveland la spunta all'overtime, gli Hawks cadono a Brooklyn

La tripla doppia di LeBron James (41+16+11) porta i suoi Cavaliers alla vittoria contro Indiana dopo due tempi supplementari, mentre Atlanta perde in casa dei Nets, rischiando molto in prospettiva playoff.

NBA - Cleveland la spunta all'overtime, gli Hawks cadono a Brooklyn
NBA - Cleveland la spunta all'overtime, gli Hawks cadono a BrooklynFonte immagine: www.twitter.com/NBA

Cleveland ritrova la vittoria dopo aver subito una piccola rimonta da parte dei Pacers ed essere trascinati all'overtime. James è il mattatore della serata con 41 punti, 16 rimbalzi e 11 assist seguito dai 23 di Kyrie Irving. Non è da meno Paul George che di punti ne realizza 43 e aggiunge anche 9 rimbalzi e 9 assist mentre dalla panchina si fa notare Miles con 27 messi a referto. Atlanta è in crisi di risultati e lo dimostra la sconfitta di stanotte contro i Nets, portati alla vittoria dai 29 di Brook Lopez. Non bastano agli Hawks cinque giocatori in doppia cifra, fra cui la doppia doppia di Howard (11+11).

Brooklyn Nets - Atlanta Hawks 91-82

La buona notizia per gli ospiti è che Paul Millsap torna in campo e parte dalla panchina. La brutta notizia è che Brook Lopez decide di festeggiare il suo compleanno con 18 punti nel primo quarto e ben 15 consecutivi, i quali permettono ai suoi di andare in vantaggio di cinque punti dopo dodici minuti. Millsap è strepitoso e fa capire quanto mancava agli Hawks la sua presenza in campo, sia in difesa che in attacco. Il primo tempo però si conclude con pochi canestri e un secondo periodo piuttosto equilibrato: +3 per i Nets. Al ritorno in campo è ancora Lopez a comandare le operazioni per i suoi, intenzionato a chiudere la partita. Atlanta non riesce a contrastare il centro talentuoso e torna sotto di diversi punti. Nell'ultima frazione di gioco gli Hawks provano a diminuire lo svantaggio ma i padroni di casa chiudono il match a pochi minuti dalla fine con una tripla di Dinwiddie e poco dopo con una schiacciata di Booker, perso completamente dalla difesa.

Cleveland Cavaliers - Indiana Pacers 135-130

Il match è veramente molto equilibrato: nel primo tempo è Lebron James a dominare facendo ciò che vuole in penetrazione, con la difesa avversaria del tutto immobile. Buono anche l'apporto di Smith e Irving che completano l'opera portandosi sul +7 dopo i primi due quarti. Paul George però non è da meno e vuole portare i Pacers ai playoff, ma per farlo deve superare l'ostacolo Cavaliers. Nel terzo quarto Indiana fatica un po' e rimane attardata di qualche punto ma è nell'ultima frazione di gioco che annulla tutto lo svantaggio. Dieci punti vengono recuperati da uno splendido George e C.J. Miles firma anche il vantaggio con una tripla a 1.30 dalla fine. Si arriva in perfetta parità agli ultimi secondi, ma Turner fallisce il long two su assist di PG e porta il match all'overtime. Nel finale una tripla porta Indiana avanti di due ma è un altro tiro da tre, stavolta di J.R. Smith, a rimettere avanti i Cavs, con due secondi dalla fine. Tristan Thompson commette un fallo molto stupido su George che va in lunetta e sbaglia clamorosamente il primo libero, segna il secondo e si va ad un altro supplementare. Il duello James-George viene vinto dal primo grazie anche all'aiuto dei compagni, fra cui un Kevin Love che piazza la tripla del +4 nell'ultimo minuto e riesce a dare uno strappo decisivo alla partita.