NBA, Minnesota ferma la corsa dei Blazers (110-109)

Un dominante Towns trascina i Timberwolves al successo contro Portland nel recupero di una gara rinviata settimane fa. 25 punti per Lillard, che sbaglia però il tiro della vittoria.

NBA, Minnesota ferma la corsa dei Blazers (110-109)
Karl-Anthony Towns, 34 punti e 12 rimbalzi contro i Trail Blazers. David Sherman/NBAE via Getty Images

Nella notte dedicata alla finale NCAA, il basket NBA recupera la gara tra Minnesota Timberwolves e Portland Trail Blazers. Al Target Center la spuntano gli uomini di Tom Thibodeau, trascinati da Karl-Anthony Towns (34 punti, 12 rimbalzi, 15/25 dal campo) e da Andrew Wiggins (29 punti con 11/24 al tiro). Sconfitta che costringe ora i Blazers a lottare fino alla fine con i Denver Nuggets per l'ottavo posto nel ranking della Western Conference: a coach Stotts non bastano 25 punti (7/21 dal campo) di Damian Lillard per uscire indenne da una trasferta trappola.

Al Target Center Terry Stotts conferma Meyers Leonard in quintetto al posto dell'infortunato Jusuf Nurkic, e il giovane lungo di Portland è immediatamente in difficoltà contro Karl-Anthony Towns. La prima scelta assoluta del Draft del 2015 domina sotto canestro, mandando a bersagli una serie di semiganci e di appoggi in avvicinamento. Per Minnesota è perfetta la regia di Ricky Rubio, mentre dall'altra parte Vonleh e Harkless trovano canestri di energia. Quando anche Lillard e McCollum entrano in partita, ecco scatenarsi Andrew Wiggins per i Timberwolves: due triple del giovane canadese valgono il primo tentativo di allungo della banda Thibodeau, subito rintuzzato dal secondo quintetto di Portland. Coach Stotts vara infatti un quintetto piccolissimo, senza lunghi nominali, ma con Aminu e Harkless da lunghi: in attacco ad avvantaggiarsene sono Allen Crabbe ed Evan Turner, ma in difesa gli ospiti continuano a soffrire lo strapotere fisico di Towns. Dopo un paio di canestri a testa di Tyus Jones e Shabazz Muhammad, è C.J. McCollum a prendere in mano la situazione per i Blazers, che chiudono il primo tempo sul 49-55, con Mo Harkless sempre più convincente in questa fase della stagione. 

Gli ospiti raggiungono anche la doppia cifra di vantaggio in apertura di terzo quarto, ma i Timberwolves si rifanno sotto approfittando di diversi giri in lunetta di Rubio e Towns, ed è poi ancora Andrew Wiggins a ricucire lo strappo con una serie di jumper dalla media e lunga distanza. Towns continua a rappresentare un problema per la difesa di Portland, ma su di lui difende come può un fantastico Al-Farouq Aminu, decisivo sui due lati del campo. L'ala piccola di Stotts non solo stoppa il numero trentadue avversario in due occasioni, ma diventa un fattore anche in attacco, dove va a bersaglio dall'arco e in penetrazione. La gara diventa punto a punto, Crabbe e Harkless strappano ancora per gli ospiti, mentre Minnesota risponde con l'energia di Shabazz Muhammad. Anche Gorgui Dieng e Brandon Rush trovano un paio di canestri importanti sotto pressione, mentre Lillard si limita ad attendere il gran finale. Qui è ancora Towns a rendersi decisivo scollinando oltre trenta punti personali, costringendo proprio Damian Lillard a inventarsi due triple delle sue per tenere in carreggiata Portland. Canestri che non sono però sufficienti agli ospiti, che sbagliano troppo in difesa e non riescono - ancora con il loro leader - a trovare il colpo della vittoria allo scadere: tiro che sbatte sul ferro e vittoria dei Timberwolves. 

Minnesota Timberwolves (31-45). Punti: Towns 34, Wiggins 29, Rush 12, Rubio e Muhammad 11. Rimbalzi: Towns 12. Assist: Rubio 16

Portland Trail Blazers (38-39). Punti: Lillard 25, Aminu 20, Harkless e McCollum 17, Vonleh e Crabbe 12. Rimbalzi: Harkless 8. Assist: Lillard 6.