NBA Playoffs - Calvario Leonard, è fortemente in dubbio per gara 3

Lotta contro il tempo per l'ala degli Spurs. Ma il terzo atto della finale della Western Conference potrebbe perdere nuovamente uno dei protagonisti.

NBA Playoffs - Calvario Leonard, è fortemente in dubbio per gara 3
NBA Playoffs - Calvario Leonard, è fortemente in dubbio per gara 3

Dagli ambienti Spurs trapilano notizie agrodolci riguardo alla condizione fisica di Kawhi Leonard. Il nativo di Riverside non ha partecipato all'allenamento di giovedì, e dunque la sua presenza in campo, in gara 3, resta dubbia. Ha continuato a lavorare a parte in questi giorni, per lui solo sessioni d'allenamento personalizzate. La caviglia continua a dargli noia, ma le impressioni dei suoi compagni di squadra, che lo hanno visto da vicino, sono positive. "Si è mosso abbastanza bene a bordo campo. Fortunatamente abbiamo un ottimo staff, molto preparato, quindi Kawhi è in buone mani"  ha affermato il pivot spagnolo Pau Gasol.

Leonard paga l'infortunio occorsogli nel corso del terzo quarto di gara 1, disputata all'Oracle Arena. Galeotto, il contatto con Zaza Pachulia. Anche Gregg Popovich ha parlato dopo l'allenamento di ieri e nelle sue parole si è notato un velo di preoccupazione: "Stiamo facendo di tutto affinchè Kawhi possa recuperare dal problema fisico ed essere dei nostri in gara 3. Il fattore che più di tutti mi turba è il fatto che il problema accusato è stato una ricaduta, e quindi, logicamente, pensiamo che per guarire ora ci voglia più tempo. Spero che mi sbagli". Da parte dei canali ufficiali degli Spurs, fino a questo momento, non sono stati resi noti comunicati, quindi al momento resta 'questionable'  la posizione di Leonard.

Dal frangente in cui l'asso neroargento è stato costretto ad alzare bandiera bianca, quando sul cronomentro di gara 1 mancavano 7.54 minuti al termine del terzo quarto, San Antonio è stata superata 194-133 dagli Warriors. In sua assenza, la franchigia all'ombra dell'Alamo ha tirato con un mediocre 37 per cento dal campo, con 8 triple mandate a bersaglio su 30 tentativi, mentre in risposta, Golden State, ha martellato la retina del canestro avversario col 57%, e 24 su 54 da oltre l'arco dei 7 metri e 25. Anche Danny Green, ai microfoni di ESPN, ha rivelato di aver scambiato qualche parola con Leonard, sostenendo di averlo visto piuttosto bene, sciolto, e di umore sereno. Mentre, Lamarcus Aldridge, interrogato sulla questione, si è limitato a sussurrare poche parole, molto vaghe: "Al momento non so ancora nulla, tutto si deciderà poco prima della gara". Il terzo atto della finale della Western Conference è prevista nella notte italiana tra sabato e domenica.