Nba, impazza la Free Agency: Nené e Snell prolungano, Felicio quasi. E Wall...

Le porte della free agency si sono aperte e i risultati si vedono. Molti sono gli aggiornamenti riguardanti elementi importanti di alcuni roster.

Nba, impazza la Free Agency: Nené e Snell prolungano, Felicio quasi. E Wall...
NBA- Aggiornamenti sulla free agency

NENÊ A HOUSTON PER ALTRI 4 ANNI

L’estate degli Houston Rockets è stata, al momento, tra le più interessanti e ricche di colpi di scena dell’intera lega. Alla trade che ha portato Chris Paul in Texas sono seguiti tanti contatti per migliorare ulteriormente un roster che già la scorsa stagione, sotto la sapiente guida di Mike D’Antoni, è stato in grado di compiere un’ ottima annata sia intermini di spettacolo puro, offrendo un gioco veloce e moderno, che in termini di risultati, raggiungendo la semifinale di conference e chiudendo la regular season come terza forza della lega. Le operazioni interne alla franchigia non si sono fatte attendere e proprio nelle ultime ore, secondo fonti di ESPN, il centro brasiliano Nenê Hilario ha raggiunto un accordo per altri 4 anni con la franchigia texana a cifre molto contenute (si parla di 15 milioni), ennesima ottima operazione del front office dei Rockets. Nonostante i 34 anni d’età, Nenê ha dimostrato in questa stagione di essere un ottimo elemento dalla panchina in grado di fornire minuti di prezioso lavoro su entrambe le metà campo e a rimbalzo (9.1 pt, 4.2 rb in 17 minuti in campo) e l’assicurarsi questo contributo per altre stagioni è stata una delle priorità della free agency per la franchigia della NASA.

I WIZARDS PROVANO A BLINDARE JOHN WALL

Dopo l’ottima stagione sia individuale che di squadra, la stella degli Washington Wizards John Wall si affaccia alla prima delle ultime due stagioni di contratto (37 milioni) che lo legherebbero alla franchigia della capitale. Due stagioni che tuttavia paiono non essere sufficienti per il front office dei Wizards che, pur di non perdere il suo uomo franchigia, pare abbia messo sul tavolo delle trattative un’offerta mastodontica per la point guard. Secondo ESPN, si parlerebbe di un “supermax” contract di 170 milioni per quattro anni, che vincolerebbe Wall in maglia Wizards fino alla stagione 2022-23. Il prodotto di Kentucky sembrerebbe aver optato per un approccio cauto a questa offerta, che, se accettata, potrebbe avere forti ripercussioni sui migliori anni della sua carriera NBA. Questo contratto, considerata la portata dell’ingaggio, significherebbe un futuro solo in maglia Wizards per Wall, che vedrebbe molto remota l’ipotesi di una trade per accasarsi in contesti che, in prospettiva e ragionando per ipotesi, potrebbero garantirgli più chance di vittoria del titolo rispetto alla capitale degli Stati Uniti.

TONY SNELL, TROVATO L'ACCORDO CON I BUCKS

fonte: espn.com
fonte: espn.com

Secondo Adrian Wojnarowski, il restricted free agent Tony Snell e i Milwakee Buks avrebbero raggiunto un accordo che prolungherebbe il loro rapporto per altri 4 anni. Si parla di 44 milioni di ingaggio garantito con una player option per il quarto anno che aggiungerebbe 2 milioni allo stipendio stagionale di Snell. Le fonti interne alla lega danno già per conclusa la trattativa, portata avanti dall’agente del giocatore e dal general manager dei Bucks Jon Horst, già dalle prime ore dall’inizio della free agency. Ottimo rinnovo per i Bucks che hanno trovato in Snell un two way player che ha fornito un grande contributo ad una squadra giovane e in divenire, tirando un impressionante 41% da 3 punti nella stagione passata, suo massimo in carriera.

BULLS-FELICIO, SEMPRE PIÙ PROBABILE IL RINNOVO

Fonti interne alla lega hanno reso pubblico, tramite ESPN, che I Chicago Bulls e Cristiano Felicio abbiano raggiunto un accordo di massima che prolungherebbe l’esperienza del centro brasiliano nella Windy City per altri quattro anni per un totale di 32 milioni di dollari. Forte della sua giovane età e della sua predisposizione al lavoro duro, Felicio è stato ritenuto dalla franchigia dell’Illinois un elemento importante sul quale portare avanti il lungo percorso di ricostruzione che i Bulls hanno deciso di intraprendere dopo la cessione della loro stella Jimmy Butler a Minnesota.