NBA, gli esiti della seconda giornata di free agency

Ecco gli affari conclusi nel day 2 della free agency NBA 2017.

NBA, gli esiti della seconda giornata di free agency
Kyle Korver. Fonte: Joe Robbins/Getty Images

Serge Ibaka e Kyle Lowry ai Toronto Raptors, Taj Gibson ai Minnesota Timberwolves, Paul Millsap ai Denver Nuggets. Non sono stati solo questi gli accordi raggiunti nella seconda giornata della free agency NBA edizione 2017. Anche altre le operazioni concluse, che hanno riguardato contenders e squadre di medio livello, che è possibile riassumere come segue: 

- Kyle Korver. Secondo quanto riportato da Brian Windhorst di Espn, Korver, small forward di 36 anni, continuerà la sua avventura ai Cleveland Cavaliers di LeBron James. Dopo essere stato acquisito nella stagione invernale dagli Atlanta Hawks, il tiratore ex Jazz e Bulls si è accordato con la franchigia dell'Ohio per un triennale da 22 milioni. Cavs che sono ancora una volta sopra il salary cap, nelle morse della luxury tax: per alleggerire il monte salari si sta provando a cedere Iman Shumpert, per cui sembra però svanito l'interesse degli Houston Rockets. Ultime indiscrezioni danno invece Carmelo Anthony disposto ad accettare la destinazione Cleveland nell'ambito di una trade. 

Nenè. Fonte: Bill Baptist/Getty Images

- Nenè. Il trentaquattrenne lungo brasiliano, che già aveva trovato un accordo quadriennale con gli Houston Rockets, poi reso nullo dalla violazione della Over 38 rule, ha comunque rinnovato per tre anni con la franchigia texana. Secondo quanto riportato da Adrian Wojnarowski di Espn, Nenè percepirà undici milioni nelle prossime tre stagioni. Intanto anche Houston è tra le pretendenti a Carmelo Anthony. 

Justin Holiday. Fonte: Joe Murphy/Getty Images

- Justin Holiday. Fratello di Jrue, shooting guard di 28 anni, torna ai Chicago Bulls dopo una stagione trascorsa ai New York Knicks. Per lui, biennale da nove milioni di dollari complessivi. 

Ben McLemore. Fonte: Rocky Widner/Getty Images

- Ben McLemore. Shooting guard di ventiquattro anni, settima scelta assoluta all'NBA Draft, pescato dai Sacramento Kings, è stato lasciato libero dalla franchigia californiana, che ha omesso di esercitare su di lui una qualiying offer da 4.1 milioni di dollari, facendolo diventare un unrestricted free agent. Secondo quando reso noto da Espn, dalla prossima stagione McLemore sarà un giocatore dei Memphis Grizzlies, con i quali si è accordato per un biennale da 10.7 milioni complessivi. Potrebbe invece fare il tragitto inverso, dal Tennessee a Sacramento, Vince Carter, che nella notte italiana ha incontrato proprio il frontoffice dei Kings.