NBA - John Wall vuole il massimo salariale

Il playmaker dei Wizards punta al massimo dopo due anni in cui, contrattualmente, è stato inferiore al suo compagno Bradley Beal.

NBA - John Wall vuole il massimo salariale
NBA - John Wall vuole il massimo salariale

Nell’estate dei free agent, delle sign-and-trade e dell’aumento del divario tra Est ed Ovest, c’è un All-Star che vorrebbe rimanere esattamente dove si trova. John Wall, arrivato al settimo anno nella Lega, è appena entrato nel suo ultimo anno di contratto con i Washington Wizards e, da quanto trapela da oltre l’oceano, sembra assolutamente intenzionato a firmare il rinnovo contrattuale.

La mia previsione è che John Wall firmi l’estenzione,” ha detto Ted Leonsis, proprietario della squadra. “Lui vuole stare qui, ed il mio obiettivo è quello di non avere alcun dramma.

La situazione di Wall è alquanto semplice e complicata allo stesso tempo: attualmente, il numero 2 della Capitale è il secondo più pagato in squadra, alle spalle di Bradley Beal. Questa, per quello che è il giocatore chiave, non è sicuramente una situazione piacevole, considerato anche che Wall può adesso aspirare al massimo salariale.

Il quattro volte All Star può infatti puntare, vista anche la nomina nel terzo miglior quintetto NBA, a un contratto da designated player, ovvero da 170 milioni di dollari in quattro anni.