NBA - Phoenix Suns, ingaggiato James Jones...dietro la scrivania

L'ex cavaliers si ritira, dopo aver vinto tre titoli con Cleveland e Miami. Il general manager Ryan McDonough lo incorona: "E' un grande conoscitore di pallacanestro"

NBA - Phoenix Suns, ingaggiato James Jones...dietro la scrivania
Fonte foto: NBA.com

I Phoenix Suns hanno raggiunto l'accordo con il general manager Ryan McDonough per quanto riguarda un'estensione contrattuale di durata pluriennale. Inoltre, hanno assunto l'ex giocatore dei Cleveland Cavaliers, James Jones, come 'new vice president of basketball operations'. Il frontoffice della franchigia dell'Arizona ha annunciato queste importanti novità nella serata di mercoledì (notte italiana tra mercoledì e giovedì). Il GM McDonough ha rilasciato anche alcune interessanti dichiarazioni: "Vorrei ringraziare Robert [Sarver] e i suoi partner per aver esteso il mio accordo con questa grande franchigia. Stiamo gettando le basi del nostro nuovo progetto, che ha come obiettivo quello di riportare i Suns ai fasti d'un tempo. C'è ancora molto lavoro da sbrigare, noi vogliamo portare l'anello a Phoenix. Detto ciò, siamo entusiasti di aver avuto la possibilità di assumere James Jones, un gran conoscitore di pallacanestro".

Fonte foto: Brace Hemmelgarn-USA TODAY Sports
Fonte foto: Brace Hemmelgarn-USA TODAY Sports

McDonough, in carica dal maggio 2013, è arrivato nel frontoffice dei Suns appena 33enne, ma era reduce da un decennio abbondante di esperienza ai Celtics, ricoprendo più di un ruolo. Phoenix ha fatto registrare un miglioramento di 23 vittorie durante la sua prima stagione in carica, riuscendo a chiudere l'annata 2013-14 con un record di 48 vittorie e 34 sconfitte. La squadra ha vinto 39 partite l'anno successivo, mentre sono state solo 47 le W conquistate nei successivi due tornei. A febbraio, il nativo del Massachusetts dichiarò quanto fosse difficile e doloroso il percorso di crescita che avrebbe riportato i Suns ai vertici della lega tra qualche anno. Queste furono le sue parole: "E' un processo lungo, doloroso, ci vuole tempo. Bisogna avere tanta pazienza".

Phoenix, il prossimo anno, potrà contare su giovani di assoluto valore: in primis, Devin Booker, ormai una certezza, ma promettono di dare una grossa mano anche i talenti Dragan Bender ed il rookie, scelto alla quarta chiamata dell'ultimo Draft, Josh Jackson. Bisognerà amalgamare bene il gruppo, cercando di perseguire una linea comune, e proprio per questo motivo è stato ingaggiato James Jones, ex Cavs che vanta nel suo curriculum 148 partite nelle ultime tre stagioni. Un gran conoscitore di basket, che svolgerà il ruolo di mentore ai nuovi prospetti del roster dei Suns. "James ha una ricchezza di esperienze che torneranno utili nella nostra organizzazione", ha dichiarato McDonough. "E' stato tre volte campione NBA, qui sarà il benvennuto".