NBA - Media Day Timberwolves, le voci dei protagonisti

Minnesota comincia la stagione 2017-18. Coach Thibodeau chiaro: "Siamo una buona squadra, possiamo fare grandi cose".

NBA - Media Day Timberwolves, le voci dei protagonisti
NBA - Media Day Timberwolves, le voci dei protagonisti

Ferie finite, oggi è ripresa la stagione dei Minnesota Timberwolves, chiamati a riconquistare un posto ai playoff dopo anni non di certo brillanti. Il front-office della franchigia del Minneapolis ha operato molto bene in off-season: Jimmy Butler, Jeff Teague, Jamal Crowford e Taj Gibson sono innesti che alzano il tasso tecnico della squadra, la quale negli ultimi power rankings, ad Ovest, è posta dietro solo alle superpotenze Golden State, Houston e San Antonio. Coach Tom Thibodeau si ritrova quindi ad allenare un gruppo di primo livello, una squadra che parte al nastro di partenza della stagione con il chiaro obiettivo di competere per la post season. Lo scenario migliore sarebbe quello di conquistare la quarta piazza ad Ovest, in modo tale da avere il vantaggio del fattore campo al primo turno degli spareggi.

Ha gettato acqua sul fuoco l'head coach: "In questo periodo tutte le squadre sono ottimiste e pensano di poter raggiungere obbiettivi importanti, noi però siamo consapevoli che dobbiamo lavorare tanto, anche perchè la nostra conference è molto agguerita e ci sono tante squadre costruite bene. Noi abbiamo una buona squadra ma possiamo raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati solamente se noi tutti riusciremo a sacrificare il successo personale per il bene della squadra. L'anno scorso abbiamo già fatto progressi in attacco, ora bisognerà migliorare in difesa, il nostro tallone d'Achille, ma da questo punto di vista, gli innesti di Butler e Gibson saranno utilissimi". Sulla questione Wiggins, ha affermato sereno: "Siamo vicini all'accordo e sono convinto che la sicurezza economica non muterà l'attegiamento in campo del giocatore".

L'acquisto di Butler non cambia il volto della franchigia, che continua a riconoscersi in Karl-Anthony Towns. Il pivot, al suo terzo anno nella lega, ha esternato le sue sensazioni a meno di un mese dall'inizio della regular season:"Siamo una squadra piena di talento, penso che rispetto allo scorso anno ci siamo rinforzati e quindi ci sono tutti i presupposti per fare bene. In difesa miglioreremo, ed i risultati saranno una conseguenza di ciò. Ho fatto una promessa a Flips Saunders di interrompere il nostro digiuno alla postseason. L’anno scorso siamo arrivati vicini alla zona playoff, abbiamo perso gare, soprattutto nei finali, che potevamo fare nostre. Quest'anno invece non falliremo, ne sono certo".

Infine, parola ad Andrew Wiggins, vicinissimo a trovare l'accordo per il prolungamento con i T'Wolves. Quinquennale “max” da 148 milioni di dollari, l'ufficialità dell'accordo si avrà nei prossimi giorni: "Non c'è fretta, le negoziazioni stanno andando avanti e presto ci sarà la fumata bianca. I Timberwolves con me si sono comportati sempre bene, nonvedo perchè mi debba preoccupare. Ho lavorato tanto in estate, sto bene, credo che possiamo fare grandi cose, ho fiducia in questa squadra. Non dobbiamo deludere i tifosi, che si aspettano tanto da noi. L'Ovest è di un livello pazzesco, ci sono tanti campionissimi nella nostra conference, quindi si prevede battaglia, noi di certo non ci tireremo indietro, costi quel che costi vogliamo i playoff".