NBA Preseason - Ad Honolulu sorridono i Toronto Raptors, Los Angeles Clippers battuti

Partita bella e giocata su ritmi alti quella andata in scena ad Honolulu (Hawaii): Clippers avanti nella prima metà di gara, poi la rimonta, l'aggancio e l'allungo nel finale dei canadesi grazie alle giocate di Powell ed alle triple di Caboclo e Siakam in uscita dalla panchina. Buona la prima per Gallinari, mentre Teodosic dispensa già assist per tutti.

NBA Preseason - Ad Honolulu sorridono i Toronto Raptors, Los Angeles Clippers battuti
NBA Preseason, ad Honolulu sorridono i Toronto Raptors: Los Angeles Clippers battuti

E' il palazzo dello sport di Honolulu, Hawaii, ad essere il teatro dell'esordio stagionale di Danilo Gallinari con la nuova canotta dei Los Angeles Clippers. Dopo un'estate tutt'altro che serena, l'ala azzurra dimostra un buon inserimento negli schemi di coach Doc Rivers e già una discreta condizione fisica: 17 al termine della gara i suoi punti, i quali vanno al di là delle buone indicazioni fornite dal classe 1988 sul parquet di gioco; utilizzato sia da esterno che da interno al posto di Blake Griffin, l'italiano si è reso subito protagonista di una buona gara, da protagonista soprattutto in attacco, dove viene spesso coinvolto per soluzioni individuali in penetrazione o in pick&roll.

Ciò nonostante la vittoria è andata ai Toronto Raptors, abili a non staccarsi nel miglior momento dei rivali, ovvero a cavallo tra primo e secondo quarto. E' un Blake Griffin in grande spolvero, coadiuvato dal gallo e dai canestri di Lou Williams, a tentare l'allungo per i Clippers dopo un primo quarto sostanzialmente equilibrato. La sfida si gioca su ritmi elevatissimi, quasi frenetici, con l'intensità che - sebbene non sia massimale in difesa - è già molto alta. Altro motivo di assoluto interesse di serata la prima di Teodosic oltre oceano, il quale dimostra già feeling con i compagni e, dopo aver esaltato i suoi nel primo tempo con un paio di giocate degne di tal nome, manda a canestro De Andre Jordan e Blake Griffin con estrema facilità, nonostante l'imprecisione al tiro dalla distanza. I canadesi restano in partita grazie a qualche iniziativa personale di De Rozan in penetrazione ed ai canestri di un chirurgico Serge Ibaka dal perimetro, i quali consentono ai Raptors di limitare il passivo all'intervallo ed avere maggiore inerzia in vista della ripresa. 

Ripresa che, nel terzo quarto, conferma l'equilibrio dei primi ventiquattro minuti di gioco. Griffin risponde a Lowry, Miles a Gallinari ed al gioco da tre punti di Jordan, prima del break decisivo che arriva in avvio di quarta frazione: le triple - a sorpresa - di Caboclo e Siakam, spaccano in due la contesa, con Toronto che prende un discreto margine di vantaggio per conservarlo per il resto dell'ultima frazione. Powell, in compagnia di VanVleet, gestisce ritmi ed attacca a ripetizione l'area rivale, consentendo alla squadra canadese di mantenere intatto il bottino acquisito dagli assalti finali di Williams e Johnson. Vincono i Raptors, ma la prima uscita dei Clippers di Danilo Gallinari è più che positiva.