NBA Preseason - I Bulls rimontano New Orleans, Phoenix sorprende i Trail Blazers

Chicago sfrutta qualche disattenzione di troppo degli avversari e nel secondo tempo porta a casa la vittoria nonostante i 44 della coppia Davis-Cousins. Dall'altra parte, Phoenix  la vince nel finale con un TJ Warren da 24 punti.

NBA Preseason - I Bulls rimontano New Orleans, Phoenix sorprende i Trail Blazers
I fratelli Holiday - Fonte immagine: www.twitter.com/NBA

Nella notte si sono svolte due partite molto simili e si sono concluse nello stesso modo. New Orleans scappa grazie alle loro Twin Towers ma non basta e viene ripresa dai Bulls. Per questi ultimi ci sono i 15 punti di Felicio e i 28 in coppia di Holiday e Lopez. Dall'altra parte ci sono i Suns che recuperano una partita che sembrava persa contro i superiori Trail Blazers. Portland però non chiude la contesa e Phoenix conquista la W con 19 punti di Booker e 24 di Warren.

New Orleans Pelicans - Chicago Bulls 109-113

Il primo quarto dei padroni di casa è impressionante: 46 punti firmati prevalentemente da Cousins e Davis ma anche da qualche buon tiro da tre punti. Chicago tiene il passo finché entrano le triple di Mirotic, Holiday e Grant ma alla lunga deve subire un distacco, che dopo dodici minuti si attesta sui 16 punti. Nessuna novità nel secondo quarto, in cui i Pelicans continuano a viaggiare bene ma perdono qualche lunghezza di vantaggio quando entra in campo Felicio e nel finale, con due piazzati di Robin Lopez. Il primo tempo si chiude sul risultato di 58-69. I Bulls tornano a farsi sentire nel terzo quarto con un Lopez ispiratissimo, sia in fase offensiva che difensiva, consentendo ai suoi di trovare anche il vantaggio. Si arriva nell'ultimo quarto con una partita punto a punto, ma i Pelicans sembrano avere qualcosa in più. Nonostante ciò, le triple di Chicago continuano ad entrare, soprattutto a Denzel Valentine e inaspettatamente gli ospiti riescono a vincere il primo match.

Portland Trail Blazers - Phoenix Suns 112-114

Il primo quarto è piuttosto equilibrato fino agli ultimi minuti, quando si sveglia il mascherato Nurkic e viene fuori il talento della squadra più forte. I padroni di casa vanno in doppia cifra di vantaggio e ci rimangono durante il secondo quarto; nonostante qualche buona giocata di Josh Jackson e compagni è McCollum a trascinare i suoi verso il +17. La musica però cambia nel secondo tempo, con un Warren particolarmente ispirato e respinto soltanto dal buon Nurkic, che segna con continuità il suo mid-range shot. Nell'ultima frazione di gioco i Suns portano a termine la rimonta, sfruttando un lungo periodo di tempo in cuoco gli avversari non trovano il canestro. Nel finale i titolari vengono sostituiti e tra le riserve si fa notare James per i Suns, con un paio di contropiedi ben riusciti. Portland avrebbe l'opportunità per vincerla sulla sirena ma Briscoe trova soltanto il primo ferro, fissando il risultato sul 112-114 per gli avversari.