NBA Preseason - Vittorie esterne per Utah e Portland

I Jazz vincono facilmente contro Phoenix sfruttando i 20 di Rubio, mentre Portland ha la meglio su Sacramento con 16 punti e 7 rimbalzi di Nurkic.

NBA Preseason - Vittorie esterne per Utah e Portland
Derrick Favors - Fonte immagine: www.twitter.com/utahjazz

Nella notte di preseason i Jazz espugnano il Talking Stick Resort Arena di Phoenix grazie ai 20 punti di Rubio che li segna tutti nel primo tempo. Non bastano i 18 di Len e i 19 di Booker a evitare un'altra sconfitta. Nell'altro match di cui ci occupiamo, Portland travolge Sacramento affidandosi al trio Nurkic - Lillard - McCollum, i quali in tre segnano 42 punti, dividendoseli tra loro in modo piuttosto equo. Buona partita per i due rookie più attesi dei Kings: Jackson e Mason III, rispettivamente con 16 e 13 punti a referto.

Phoenix Suns - Utah Jazz 102-120

Nel primo quarto Ricky Rubio è spettacolare e segna i primi nove punti della squadra, riuscendo da subito a prendere un vantaggio sugli avversari. Phoenix inizia ad ingranare ma è già indietro e anche Mitchell entra bene in partita negli ultimi due minuti, così alla prima sirena si arriva sul 29-17 per gli ospiti. La danza non cambia nei dodici minuti successivi, con i Jazz che trovano continuità in fase offensiva grazie all'apporto di tutti i giocatori. Bene anche Burks, mentre Phoenix non difende e subisce un altro parziale, ammorbidito soltanto da qualche canestro di Booker e Jackson. Il secondo tempo è concesso quasi per intero alle seconde linee, a partire dagli ospiti che non hanno alcun interesse a far stancare i propri giocatori migliori. Se i Suns inizialmente se ne approfittano riportandosi intorno al -15, la panchina non riesce a concludere la rimonta, chiudendo il match sotto di 18 punti. Menzione speciale per due panchinari come Mike James per gli ospiti, capace di segnare 12 punti, e Tony Bradley di Phoenix che invece ne mette a referto 13.

Sacramento Kings - Portland Trail Blazers 83-97

Iniziano bene i Kings con Mason in quintetto che non delude le aspettative, ma col passare dei minuti Portland si rifà sotto. Negli ultimi minuti rimette la testa avanti grazie a Nurkic e si prende anche cinque punti di vantaggio alla fine del primo quarto. Nel secondo periodo si segna poco ma è sufficiente per i Blazers a mantenere il distacco e anzi aumentarlo, grazie al buon ingresso dalla panchina di Turner e ai canestri di Lillard e McCollum. A chiudere il primo tempo sul +11 ci pensa ancora Lillard con un “floater” dopo un’azione corale di squadra. Al rientro in campo Sacramento sfrutta qualche passaggio a vuoto degli avversari con Justin Jackson protagonista e riduce lo svantaggio sotto la doppia cifra. L’ultimo quarto però chiude il match a favore degli ospiti con la riserva Layman che si mette in mostra segnando 10 punti nel quarto periodo e consegnando la vittoria ai Trail Blazers.