NBA - Antetokounmpo realizza 37 punti all'esordio, secondo KO per i Celtics; 28 punti di Schroder e Mavs al tappeto

Nella notte NBA, partono alla grande i Milwaukee Bucks, che aprono la stagione con una vittoria in trasferta contro i Boston Celtics. A guidare la franchigia del Wisconsin, ci pensa il solito Giannis Antetokounmpo, che rifila a Boston ben 37 punti. Bene anche gli Atlanta Hawks, che trascinati dai 28 punti di Dennis Schroder rovinano l'ottimo esordio da 16 punti e 10 assist di Dennis Smith Jr.

NBA - Antetokounmpo realizza 37 punti all'esordio, secondo KO per i Celtics; 28 punti di Schroder e Mavs al tappeto
Fonte Immagine: Brew Hoop

BOSTON CELTICS - MILWAUKEE BUCKS 100-108

Inizia bene la stagione dei Milwaukee Bucks, che, all'esordio, espugnano il TD Garden. 

Per la squadra allenata da coach Jason Kidd, arriva una prestazione superlativa sul parquet di casa dei Boston Celtics. I Bucks sono traghettati verso la vittoria dal solito Greek Freak, Giannis Antetokounmpo, che chiude la gara con 37 punti, conditi da 13 rimbalzi e 3 assist. Sedici dei suoi trentasette punti giungono nel decisivo quarto periodo, chiuso dai Bucks sul 32-20.

Fonte Immagine: CelticsBlog
Fonte Immagine: CelticsBlog

Non solo Antetokounmpo per i Bucks, coach Kidd trova tutto il gruppo pronto per l'esordio stagionale. Ottime le prove di Khris Middleton e Matthew Dellavedova, entrambi autori di 15 punti, ma ancora migliore è la prova del detentore del premio di Rookie dell'Anno, Malcolm Brogdon, che termina con 19 punti (6-10 dal campo, con 3-5 da tre) e quattro assist.

I Boston Celtics, nonostante l'assenza di Gordon Hayward, vanno vicini alla vittoria. Ancora una volta sorprendono le qualità realizzative di Jaylen Brown, che chiude con 18 punti. Benino Kyrie Irving che archivia la prova con 17 punti, ma con 7-25 al tiro. I Celtics, con un parziale di 14-2, si portano sul più cinque dopo l'intervallo. Negli ultimi sei minuti, ad avere la meglio sono però i Bucks. La difesa ospite chiude il canestro per ben 5 minuti, qui si decide la contesa.

DALLAS MAVERICKS - ATLANTA HAWKS 111-117

Dennis Schroder rovina la festa a Dirk Nowitzki, unico giocatore insieme a Kobe Bryant a giocare venti stagioni con la stessa maglia, a Dennis Smith Jr, all'esordio con i texani, e a tutti i Dallas Mavericks.

Il playmaker tedesco degli Atlanta Hawks, con una prestazione super da 28 punti e 7 assist, riesce a pilotare i suoi alla prima vittoria stagionale. A fare da spalla al teutonico, ci pensa il nostro Marco Belinelli, con 20 punti con un ottimo 7-14 dal campo, ma un ancora migliore 4-6 da tre. I due europei, così, riescono a rovinare il solido debutto di Dennis Smith Jr. Il rookie dei Mavericks termina la sfida con un'eccellente prestazione da 16 punti con 6-12 al tiro, 10 assist e 3 rimbalzi, elettrizzando la platea dell'American Airlines Center (una schiacciata su un alley-oop alzato da Wesley Matthews infiamma i presenti).

Fonte Immagine: inSüdthüringen.de
Fonte Immagine: inSüdthüringen.de

Per la squadra allenata da Mike Budenholzer, non solo il duo europeo ad illuminare il palcoscenico. Ottimo esordio di John Collins, che, dopo il buon impatto in prestagione, al suo debutto in NBA chiude con 14 punti (6-10 dal campo), 5 rimbalzi e 2 palle rubate.

La vittoria per gli Hawks arriva nel finale, con un tap-in di Dewayne Dedmon, che porta il punteggio sul 111-113, poi, nell'azione successiva, su una tripla sbagliata di Belinelli, il rimbalzo offensivo di Taurean Prince, che mette la partita in cassaforte. 111-117, quindi, per gli ospiti.

Per coach Rick Carlisle, oltre a Dennis Smith Jr, solo l'ottima prova di Nerlens Noel, che firma 16 punti, con 6-6 dal campo e 11 rimbalzi. Il resto della squadra texana tira tanto e male, basti vedere i 15 punti di Wesley Matthews, con 5-12 dal campo, i 14 punti di Harrison Barnes con 3-13 dal campo o i 10 punti di Dirk Nowitzki, con 4-14.