NBA - Drummond domina nel pitturato e guida i Pistons alla vittoria. Miami batte Charlotte

Nella notte NBA, arriva il successo dei Detroit Pistons, in trasferta, contro gli Indiana Pacers. A guidare la squadra di coach Stan Van Gundy, un super Andre Drummond da 23 punti, 13 rimbalzi e 3 stoppate. Ai Pacers non bastano i 26 punti di Oladipo per evitare la sconfitta. Vincono in trasferta anche i Miami Heat, contro gli Charlotte Hornets. Il successo della franchigia della Florida matura dopo una gran prova corale.

NBA - Drummond domina nel pitturato e guida i Pistons alla vittoria. Miami batte Charlotte
Fonte Immagine: nba.com/pistons

INDIANA PACERS - DETROIT PISTONS 98-104

I Detroit Pistons hanno conquistato una grande vittoria contro gli Indiana Pacers, in una sfida molto intensa. I ragazzi di coach Van Gundy, in questa partita, hanno combinato un po' di tutto. Sono partiti forte nel primo quarto, per poi farsi recuperare e sorpassare prima della sirena dell'intervallo. Nel terzo quarto hanno dato una sterzata decisiva, prima di rischiare al tramonto sprecando un margine di sedici lunghezze. Stavolta i giovani Pistons sono riusciti a tenere i nervi saldi e a conquistare un'importante affermazione in trasferta.

Il grande protagonista dell'incontro è stato il centro di Detroit Andre Drummond. Il ragazzo proveniente dai Connecticut Huskies è riuscito a dominare la gara in lungo ed in largo, facendo sempre valere i suoi muscoli sotto le plance. Il numero 0 dei Pistons nella notte si è reso protagonista di una prova da 23 punti con 9-14 dal campo, 13 rimbalzi di cui 6 offensivi e ben 3 stoppate. Ad aiutare offensivamente Drummond, ci ha pensato un ottimo Reggie Bullock. 15 punti e 5-8 dal campo.

Dopo un primo quarto ad altissimi livelli, nel secondo periodo Indiana si è fatta minacciosa. La squadra allenata da Nate McMillan, nei primi minuti del secondo quarto, è andata sotto pesantemente di 14 punti, ma grazie ad un super parziale di 21-9 si è portata all'intervallo sopra di due lunghezze (54-52). Al rientro dagli spogliatoi, Detroit ha ripreso il controllo del match, aprendo il quarto con un parziale di 7-0 e chiudendolo con un altro parziale di 13-4, che ha permesso ai ragazzi di coach Van Gundy di andare all'ultimo riposo sopra di 12 punti (74-86). Detroit ha raggiunto il suo massimo vantaggio sul più sedici (79-95), a nove minuti dalla fine della contesa. I Pacers, grazie ad un super Victor Oladipo - 26 punti, 8 rimbalzi e 4 assist - ed un ottimo Myles Turner - 24 punti ed 8 rimbalzi - hanno archiviato l'ultimo quarto con un parziale di 19-5, ma tutto ciò non è servito per evitare la sconfitta casalinga (98-104).

NEXT GAME - Gli Indiana Pacers proveranno subito a tornare alla vittoria, dopo due sconfitte consecutive, nella trasferta del Barclays Center contro i Brooklyn Nets. Mentre i Detroit Pistons proveranno a conquistare la terza vittoria casalinga contro gli Orlando Magic, tra le mura amiche della Little Caesars Arena.

CHARLOTTE HORNETS - MIAMI HEAT 98-104

I Miami Heat hanno vinto e convinto in North Carolina contro gli Charlotte Hornets. Gli Heat si sono presentati a questo match senza gli infortunati Hassan Whiteside, leader dei suoi ed autentico dominatore sotto canestro, e senza un gran difensore come Justise Winslow. Nonostante ciò, Miami è riuscita ad arrivare al successo, grazie ad una grande prova corale. Sette dei nove ragazzi mandati in campo da coach Erik Spoelstra sono andati in doppia cifra, e i restanti due, Jordan Mickey e Goran Dragic, hanno chiuso con 8 punti.

I veri e propri traghettatori dell'incontro sono stati Tyler Johnson e Wayne Ellington. I due hanno entrambi messo a referto 16 punti, nella ventiquattresima vittoria in trenta gare contro gli Charlotte Hornets, che hanno perso sei delle ultime sette partite in casa. Johnson ed Ellington hanno combinato un 10-16 da dietro la linea dei tre punti, ciò ha permesso a Miami di conquistare la quattordicesima vittoria stagionale. Per Miami, bene anche Dion Waiters, che ha chiuso con 12 punti tirando però con 5-14 dal campo e non riuscendo a segnare nessuna delle cinque triple tentate.

Agli Hornets non sono serviti i 23 punti con 5 assist, 4 rimbalzi e 2 palle rubate di Kemba Walker, che, nonostante un infortunio al polso, ha voluto comunque dare un contributo ai suoi. Walker, con la sua prestazione, è riuscito a riportare sotto i suoi da diciassette punti di svantaggio, fino al meno due. Positivo Dwight Howard, che ha chiuso con 15 punti e 16 rimbalzi. Il fadeway di Waiters, a due minuti dalla fine, ha spento ogni speranza di rimonta di Charlotte.

NEXT GAME - Gli Charlotte Hornets, nella prossima partita, affronteranno ancora una volta allo Spectrum Center i Portland Trail Blazers di Damian Lillard. Vincere sarebbe importantissimo per Kemba Walker e compagni, per ristabile un certo feeling con il pubblico di casa. I Miami Heat ospiteranno all'American Airlines Arena i Los Angeles Clippers e qui proveranno a conquistare il secondo successo consecutivo.