NBA - LeBron James passa Larry Bird nella classifica di triple doppie e trascina i Cavs, Portland vince a Charlotte

NBA - Il solito mostruoso LeBron mette a segno una tripla doppia nella vittoria Cavs, a 33 anni "the king" sembra essere in stato di grazia, ma soprattutto in formato MVP. A Charlotte Batum prova a tenere il ritmo dei Trail Blazers assieme ai compagni, ma il solito duo McCollum - Lillard decide la gara

Utah Jazz vs Cleveland Cavaliers 100-109

La Quicken Loans Arena ormai è diventata un fortino inespugnabile (11 vittorie casalinghe consecutive per i Cavs). A casa Cleveland regna la monarchia dittatoriale di re LeBron James che nella nottata mette a segno la sua quinta tripla doppia stagionale, passando Larry Bird nella classifica di maggior triple doppie di sempre. Il tabellino di the king recita 29/11/10, con il solito dominio sul campo, in quella che sembra una delle sue migliori stagioni di sempre (a 33 anni). Gli Utah Jazz hanno cercato di reggere il ritmo di Cleveland, ma la mancata presenza di Rudy Gobert e Derrick Favors ha reso la cavalcata quasi impossibile. L’ultimo a mollare è stato proprio il rookie Donovan Mitchell, che sta disputando una stagione fantastica. Il ragazzo ha concluso la gara con 26 punti, tirando 11 su 16; la pecca sta nel fatto che solo lui è arrivato in doppia cifra tra i titolari, mentre il resto dei gregari non si è veramente visto, cosa non accettabile se si vuole prendere il risultato in casa Cavs.

Cleveland Cavaliers: Punti LeBron 29, Love 15, Korver 12, Osman 10; Assist LeBron 10, Wade 5; Rimbalzi LeBron 11, Wade 6, Love 5

Utah Jazz: Punti Mitchell 26, Sefolosha/O’Neale 12, Hood 11; Assist Ingles 9, Rubio 4; Rimbalzi Udoh 7, Ingles 6

Portland Trail Braizlers vs Charlotte Hornets 93-91

Portland va a prendersi la sedicesima vittoria stagionale in una partita complicate. La gara rimane sostanzialmente equilibrata per quasi tutto il match, e i Blazers riescono a prenderla sul finale. I protagonisti sono sempre loro, il duo C.J. McCollum (25 punti) e Damian Lillard (18 punti, 11 assist). La squadra di sua maestà Jordan prova a tenere il ritmo grazie ai palloni raccolti da Dwight Howard (15 rimbalzi), e con i colpi di un non solito Nicolas Batum (23 punti). Ma sbaglia troppo nella fase fondamentale della partita, ovvero nei minuti finali, dove invece Portland rimane più fredda grazie anche all’esperienza nei “clutch moments” del solito duo.

Portland: Punti McCollum 25, Lillard 18, Nurkic 14; Assist Lillard 11; Rimbalzi Collins 10, Davis 9, Lillard/Turner 7

Charlotte Hornets: Punti Batum 23, Lamb 15, Walker 14; Assist Walker 6, Batum 5, Howard 4; Rimbalzi Howard 15, Kidd-Gilchrist 8, Walker 6