NBA - I Cavaliers espugnano Washington col minimo sforzo (99-106)

La terza tripla doppia consecutiva di LeBron James spazza via anche i Washington Wizards, che rimangono in gara fino agli ultimi minuti.

NBA - I Cavaliers espugnano Washington col minimo sforzo (99-106)
FOnte immagine: www.twitter.com/NBA
Washington Wizards
99 106
Cleveland Cavaliers

I Cleveland Cavaliers continuano la loro corsa battendo anche Washington in una gara non molto intensa ma comunque equilibrata. LeBron James realizza un'altra tripla doppia (20-12-15) senza mai accelerare e Love è il primo a beneficiare degli assist del Re: 25 punti per lui a cui aggiunge 9 rimbalzi. Per i padroni di casa Bradley Beal è il mattatore con 27 punti ma il suo 10/27 dal campo racconta una partita diversa. Wall è molto discontinuo ma realizza una doppia doppia da 15 punti e 10 rimbalzi, mentre il buon Mike Scott continua a dare spettacolo dalla panchina con 19 punti messi a referto questa notte.

Dal principio i Cavaliers riescono a mettere in ritmo tutti i propri giocatori, in particolare Crowder, Calderon e Love, i quali non perdonano le disattenzioni avversarie. Dall'altro lato Markieff Morris è sempre uno dei primi a scaldarsi e lo dimostra anche stasera con 7 punti in pochi minuti. Cleveland riesce a prendere le distanze ma Meeks salva il risultato con una tripla nel finale di primo quarto, concluso sul 27-23. Si riparte con lo stesso copione: Bradley Beal cerca di recuperare con qualche canestro saltuario ma la difesa dei Wizards fa acqua da tutte le parti e Korver e Osman prendono parte alla festa delle triple. La risposta di Washington però è immediata grazie a un Mike Scott in formissima già da qualche partita: 8 punti per lui che valgono il pareggio fra le due compagini. LeBron James non accelera mai e si accontenta di brutti tiri perdendo anche diversi palloni, ma è graziato da John Wall che a sua volta sbaglia due appoggi facili al ferro. Il primo tempo si chiude in perfetta parità grazie ad una tripla di James a un secondo dalla sirena.

Cleveland riparte con qualche problema in attacco che favorisce i padroni di casa, orchestrati in modo magistrale da John Wall. Anche i Wizards però non riescono a mantenere gli stessi ritmi e faticano a trovare canestri anche a causa dell'assenza di Otto Porter Jr.. Due triple di Love risolvono la situazione degli ospiti che si accodano alla squadra di Brooks. Con James in panchina i Cavs riescono comunque a concludere il penultimo quarto sull'83-83, in attesa degli ultimi dodici minuti che decideranno tutto. L'ultima frazione di gioco si apre ancora col vantaggio dei Wizards, a cui risponde un ottimo Kyle Korver con due canestri e un assist fondamentali. Washington non riesce a concretizzare in attacco e Cleveland, seppur senza mai stupire, si porta avanti di sei lunghezze a sei minuti dalla fine. Dopo un tentativo di ridurre lo svantaggio avviato da Morris e Scott, ai Cavs basta meno di un minuto per chiudere il match con una tripla di Love e un gioco da tre punti di James che spengono definitivamente le speranze avversarie.