Premier League, per il Man Utd c'è il Liverpool a Old Trafford
Premier League, per il Man Utd c'è il Liverpool a Old Trafford | www.twitter.com (@LukeShaw23)

Premier League, per il Man Utd c'è il Liverpool a Old Trafford

Il match che apre la 30esima giornata è una delle grandi classiche del calcio inglese: oltre alla rivalità, ci si gioca il secondo posto.

AlbertoZamboni
Alberto Zamboni

Quando si affrontano le due squadre più titolate di un Paese, non può mai essere una partita normale. E per i rispettivi tifosi, diventa l’appuntamento più atteso segnato sul calendario. Manchester United e Liverpool aprono la 30esima giornata di Premier League con il lunch match a Old Trafford, dove c’è in palio non solo la supremazia in questo speciale confronto, ma anche qualcosa di molto più concreto, ovvero il secondo posto in campionato, dietro all’irraggiungibile Manchester City.

I Red Devils arrivano a questo match in un momento non brillantissimo dal punto di vista della forma, ma senza dubbio in grande spolvero da quello caratteriale: nelle ultime due giornate infatti sono arrivati due successi in rimonta, contro il Chelsea – da 0-1 a 2-1 - prima e contro il Crystal Palace – da 0-2 a 3-2 – poi, e si preparano al ritorno degli ottavi di Champions League contro il Siviglia, dopo lo 0-0 del Sanchez-Pizjuan. Chi è già ai quarti invece è proprio il Liverpool, che grazie al 5-0 conquistato ad Oporto ha reso il ritorno ad Anfield poco più che un’amichevole; i Reds sono imbattuti da 5 giornate in campionato – 4 vittorie ed un pareggio – ed hanno avvicinato notevolmente proprio lo United – 4 punti recuperati in questo lasso di tempo e distanza che si attesta ora a -2.

Mohamed Salah vince il premio come miglior giocatore del mese di febbraio | www.twitter.com (@LFC)
Mohamed Salah vince il premio come miglior giocatore del mese di febbraio | www.twitter.com (@LFC)

125 trofei in campo, sommando i 66 del Man United ed i 59 del Liverpool, mentre i confronti diretti sono 227 in totale fra tutte le competizioni: lo score sorride ai Red Devils, con 87 successi contro i 75 dei Reds; sono 51 i precedenti dalla fondazione della Premier League, ed anche in questo caso lo United guida con 27 vittorie a 13. L’ultimo trionfo degli ospiti a Old Trafford è datato 16 marzo 2014 – 3-0, con doppietta di Gerrard su rigore e sigillo finale di Suarez -, mentre i padroni di casa si sono imposti su questo campo 10 volte nelle ultime 13 partite contro questo avversario.

Arbitrerà l’incontro Craig Pawson.

Sponda United

Josè Mourinho conferma in conferenza stampa il recupero totale di Eric Bailly, così come quello di Fellaini, pronto al rientro; niente da fare invece per Martial, ancora out insieme a Blind, Rojo, Herrera ed Ibrahimovic. La formazione di partenza dunque dovrebbe essere molto simile a quella scesa in campo a Selhurst Park, con Scott McTominay ancora nel trio di centrocampo insieme a Matic e Pogba e con il tridente offensivo affidato a Lingard, Sanchez e Lukaku.

Sponda Liverpool

Jurgen Klopp recupera gli infortunati Henderson, Robertson e Wijnaldum, tutti disponibili per la trasferta; resta ancora out Clyne, unico non arruolabile. Dopo il turnover in Champions League dunque, il tecnico tedesco si affida alla formazione titolare: a centrocampo ci sono Emre Can e Chamberlain, in avanti, insieme a Manè e Firmino, il capocannoniere della squadra e giocatore del mese di febbraio Mohamed Salah. Unico dubbio in difesa, su chi affiancherà Van Dijk fra Matip e Lovren.

VAVEL Logo