Liga - Real vs Atletico, derby per il secondo posto
Cristiano Ronaldo e Juanfran nel derby d'andata. Fonte: LaLiga.es

Liga - Real vs Atletico, derby per il secondo posto

I merengues vogliono ridurre il gap dai colchoneros, quattro punti in classifica. Al Santiago Bernabeu turnover per Zidane, qualche dubbio in meno per Simeone.

Andrears
Andrea Russo Spena

Real e Atletico, impegnate nelle rispettive competizioni europee (Champions League per i merengues, Europa League per i colchoneros), si sfidano oggi nella trentunesima giornata di Liga, per la supremazia cittadina al Santiago Bernabeu. E' un derby di Madrid per certi versi in tono minore, date le scarse implicazioni di classifica, ma è pur sempre una grande sfida tra due squadre che si sono affrontate diverse volte negli ultimi anni. 

Un confronto di stili, tra la tecnica e le individualità del Real e il collettivo e la solidità dell'Atletico. I padroni di casa vogliono la vittoria per avvicinare i cugini secondi in classifica (67 punti, +4 sulla Casa Blanca), mentre i colchoneros sono decisi a violare il Bernabeu e a chiudere ogni discorso per la piazza d'onore della Liga, alle spalle del Barcellona. Previsto turnover per Zinedine Zidane, quantomeno rispetto alla gara di Torino in Champions League. In porta confermato Keylor Navas, esterni difensivi che dovrebbero essere ancora Dani Carvajal e Marcelo, mentre al centro ci sarà capitan Sergio Ramos, squalificato per il ritorno dei quarti mercoledì prossimo. Dubbio legato alle condizioni di Raphael Varane: il francese si è allenato a singhiozzo in settimana, e potrebbe essere preservato per la Champions, con Jesus Vallejo suo sostituto (Nacho è ancora infortunato). Contro l'Atletico possibile ritorno al 4-4-2: dopo la bella prestazione di Torino, Isco tornerà in panchina, con Lucas Vazquez e Marco Asensio esterni di centrocampo. In mediana pare scontata la presenza di Casemiro, mentre al suo fianco si giocano una maglia da titolare il tedesco Toni Kroos e Mateo Kovacic (riposa Luka Modric). In avanti Gareth Bale è favorito su Karim Benzema, ma la sua partenza dal primo minuto non è certa. Intoccabile Cristiano Ronaldo, reduce dalla fantastica doppietta di Champions e a caccia di Leo Messi in classifica marcatori, dopo che la Pulce ha segnato ieri tre gol al Leganès.

Dall'altra parte c'è un Atletico Madrid che viaggia spedito sia in campionato che in Europa League. Dopo un inizio di stagione a rilento (eliminazione dalla Champions e difficoltà in Liga), gli uomini di Simeone si sono assestati soprattutto in attacco, grazie al ritorno di Diego Costa, che ha giovato anche ad Antoine Griezmann. I colchoneros ripartiranno dunque da una coppia d'attacco collaudata per espugnare il Bernabeu, nonostante il Cholo abbia fatto professione d'umiltà alla vigilia, affermando che il Real ha la miglior rosa del mondo e che invece l'Atletico deve fronteggiare diverse assenze. La più rilevante delle quali è probabilmente quella di Filipe Luis, terzino sinistro brasiliano che verrà rimpiazzato da Lucas Hernandez, fratello di quel Theo che sta trovando tante difficoltà con la maglia del Real. Jan Oblak è una garanzia tra i pali, Diego Godìn e Stefan Savic compongono la linea centrale della retroguardia, mentre l'esperto Juanfran è favorito sul croato Sime Vrsaljiko come terzino destro. Diversi dubbi a centrocampo: dovrebbe esserci Gabi come metronomo della squadra, con il ghanese Thomas al suo fianco. Possibile lo spostamento sugli esterni di Koke e Saul Niguez, come d'altronde già accaduto svariate volte con Simeone. Le alternative sulle fasce sono rappresentate da Vitolo e Correa, con Kevin Gameiro e Fernando Torres primi cambi della coppia d'attacco. Tutto pronto per il solito derby: compattezza Atletico contro talento Real, che però stavolta non vale una finale di Champions o il primo posto in Liga.

VAVEL Logo