Europa League - L'Arsenal soffre ma la spunta: 2-2 in casa di un arcigno CSKA Mosca

Prestazione altalenante per i ragazzi di Wenger, che rischiano ma alla fine riescono a passare il turno. Sotto a causa delle reti di Chalov e Nababkin, gli inglesi non si arrendono, pareggiando nella ripresa con Welbeck e Ramsey.

Europa League - L'Arsenal soffre ma la spunta: 2-2 in casa di un arcigno CSKA Mosca
Source photo: twitter Arsenal
CSKA MOSCA
2 2
ARSENAL
CSKA MOSCA: Akinfeev; Aleksei Berezutskiy, Ignaschevich, Vasili Berezutskuiy; Nababkin, Dzagoev (Vitinho, min. 38), Bistrovic (Natcho, min. 72), Golovin, Kuchaev; Musa, Chalov (Milanov, min. 80).
ARSENAL: Cech; Hector Bellerin, Mustafi, Koscielny, Nacho Monreal; Ramsey, Elneny; Ozil, Wilshere (Chambers, min. 68), Welbeck; Lacazette (Iwobi, min. 78).
SCORE: 1-0, min. 38, Chalov. 2-0, min. 50, Nababkin. 2-1, min. 75, Welbeck. 2-2, min. 75, Ramsey (min. 90+2).
ARBITRO: Zwayer (GER). Ammonito: Golovin (min. 86)
NOTE: VEB Arena di Mosca, gara valida per l'Europa League 2017/18.

L'Arsenal soffre ma passa il turno. Sul difficile campo del CSKA Mosca, i ragazzi di Arsene Wenger non riescono ad imprimere il proprio marchio al match, rischiando di lasciar addirittura scappare il passaggio del turno. In un primo tempo giocato tutto sommato bene, i russi passano in vantaggio con Chalov, bissando subito nella difesa grazie a Bababkin. Il grande spavento non deconcentra però i gunners, che con Welbeck accorciano le distanze vanificando la rimonta degli uomini di Goncharenko. Chiude definitivamente le ostilità, Ramsey nei minuti di recupero. 

Padroni di casa che scendono adottando il 3-5-2. Davanti al portiere Akinfeev, difesa a tre composta da Aleksei Berezutskiy, Ignaschevich e Vasili Berezutskuiy, con gli esterni Nababkin e Kuchaev incaricati di arretrare in fase di ripiegamento. Chiavi del centrocampo affidate a Bistrovic, affiancato dalle mezz'ali Dzagoev e Golovin. In attacco, Musa e Chalov. Un consueto 4-2-3-1, invece, per gli ospiti, con Wenger che schiera il terzetto Ozil-Wilshere-Welbeck dietro a Lacazette. Cech in porta, protetto dai centrali Mustafi e Koscielny e dai terzini Bellerin e Monreal. Nella zona mediana del campo, infine, Ramsey ed Elneny.

Prima parte di gara con il CSKA Mosca in vantaggio, vicino al goal al 3' grazie ad un guizzo di Musa sventato da un'uscita di Cech. Nonostante un quarto di finale comunque incanalato, i ragazzi di Goncharenko non accennano ad allentare la pressione, impostando bene il gioco ma non riuscendo a scardinare l'arcigna difesa inglese. Al 25' altro break dei russi, il tiro dalla distanza di Bistrovic termina fuori dalla porta protetta dall'ex portiere del Chelsea. Attendista in maniera prevedibile visto il 4-1 dell'andata, l'Arsenal si affaccia dalle parti di Akinfeev solo due minuti dopo, quando è Lacazette a tirare trovando però la decisa respinta di Alexei Berezutskiy. Alla mezz'ora fa bene Kuchaev, il cui tiro viene deviato in corner da Hector Bellerin. La volontà russa viene premiata al 38', quando è Chalov a ribattere in rete una respinta bassa di Cech su un colpo di testa di Nababkin. Succede poco altro fino al triplice fischio di Zwayer, che conclude la frazione dopo quattro minuti di recupero.

Secondo tempo che comincia con il CSKA Mosca in delirio grazie a Nababkin, che al 50' fa esplodere la VEB Arena ribadendo in rete la seconda respinta corta di un Cech poco attento sul tiro dalla distanza di Golovin. Malissimo anche Nacho Monreal, che si perde l'avversario peccando in fase di copertura. Due minuti dopo ci prova ancora una volta Golovin, la sua punizione viene sventata dall'estremo difensore inglese. Molto in difficoltà, i ragazzi di Wenger non riescono a creare azioni pericolose, dando fiducia ad un CSKA deciso a confezionare il miracolo. L'Arsenal si mette infatti in evidenza solo al 69', quando è Koscielny a girare di testa mancando però la porta protetta da Akinfeev. Basta un guizzo, ai gunners, per fare 2-1: al 75' ci pensa infatti Welbeck a gelare i tifosi russi, bravo a battere di piatto il portiere di casa. Succede poco altro fino al 90', quando è Ramsey a battere Akinfeev sugli sviluppi di un contropiede. Passano il turno gli inglesi, il CSKA si arrende combattendo. Migliore in campo per i padroni di casa, Golovin. Per gli ospiti bene Elneny.