Liga, 33^ giornata. Turno infrasettimanale, bagarre europea

Sempre più accesa la lotta per l'Europa League. Giornata sulla carta favorevole al Betis, mentre Siviglia e Villarreal sono chiamate al riscatto. In coda, occasione Levante.

Liga, 33^ giornata. Turno infrasettimanale, bagarre europea
Luis Muriel in azione contro il Villarreal

Come altri campionati europei, la Liga spagnola torna in campo con un turno infrasettimanale, valido per la 33^ giornata. Tre giorni di partite, utili più a delineare la classifica per quanto riguarda la zona Europa League che per le prime quattro posizioni, ormai appannaggio di Barcellona, Atletico e Real Madrid, Valencia. I blaugrana di Ernesto Valverde sono di scena a Vigo, su un campo e contro un avversario spesso ostico negli ultimi anni, ma anche con il titolo vicinissimo. Simeone fa visita alla Real Sociedad all'Anoeta, mentre Real Madrid e Valencia giocano in casa, rispettivamente contro l'Athletic Bilbao e il Getafe. Prova a consolidare il quinto posto il Betis Siviglia, al Benito Villamarin contro un Las Palmas ormai rassegnato, laddove devono riscattarsi il Villarreal di Javi Calleja, in casa contro il Leganès, e il Siviglia di Vincenzo Montella, al Riazòr di La Coruna contro un Depor che vuole tenere vive le speranze di salvezza. Il programma completo: 

Martedì 17 aprile. Ore 19.30. Deportivo La Coruna - Siviglia. Due vittorie consecutive hanno dato ossigeno ai galiziani di Clarence Seedorf, terz'ultimi a 26 punti, a meno cinque dal Levante, mentre il Siviglia non vince da cinque gare ed è attualmente settimo a 47 punti. Fuori Sidnei e Muntari per Seedorf, che si affida in avanti al caldissimo Adriàn Lopez e a Lucas Perez. Montella senza lo squalificato Ben Yedder, con Luis Muriel o Sandro di punta (viva anche l'ipotesi Carlos Fernandez). 

Ore 21. Celta Vigo - Barcellona. E' un Barça (primo in classifica a 82 punti) decimato, quello che si presenta a Vigo contro il Celta, sempre discontinuo ma comunque in zona Europa, a 43 punti. Blaugrana senza Busquets, Iniesta, Piquè e Rakitic. Spazio a Vermaelen in difesa, ad Andrè Gomes e Sergi Roberto (o Paulinho a centrocampo), con Paco Alcacer che scalpita per un maglia da titolare in attacco. Galiziani privi di Hugo Mallo e soprattutto di Pablo Hernandez: a centrocampo si scalda Brais Mendez. 

Ore 21.30. Villarreal - Leganès. Ha bisogno di una vittoria il Villarreal di Javi Calleja, che ha collezionato un punto nelle ultime tre partite ed è sesto a 46 punti. Al Madrigàl giunge un Leganès rinfrancato dalla vittoria contro il Celta, nel gruppone a 39 punti. Submarino Amarillo senza Jaume Costa, oltre a Pablo Fornals: Rukavina, Cheryshev ed Enes Unal opzioni da valutare. Ospiti senza Amrabat e Omar davanti, ma con Guerrero tornato al gol. Chance per Naranjo. 

Mercoledì 18 aprile. Ore 19.30. Valencia - Getafe. Il Valencia di Marcelino, sconfitto al Camp Nou, è comunque certo di un posto in Champions, quarto a 65 punti. A Mestalla ecco il Getafe, ancora in lotta per l'Europa League a 42 punti. Padroni di casa senza gli squalificati Gabriel Paulista e Kondogbia, con Murillo (o Ruben Vezo) e Maksimovic pronti a rimpiazzarli. Zaza potrebbe tornare titolare insieme a Rodrigo. Per il Getafe squalificati Angel e Flamini: Remy vicino a Jorge Molina di punta.

Ore 19.30. Espanyol - Eibar. Due squadre in difficoltà si affrontano al Cornellà El Prat. L'Espanyol è reduce da tre sconfitte nelle ultime quattro gare ed è fermo a 36 punti, mentre l'Eibar è inchiodato a 40 punti. Solo Diego Lopez indisponibile per i padroni di casa, che confermano il loro 4-4-2 con qualche variante. I baschi di Mendilibar dei due centrali Arbilla e Ramis (preallertati Lomban e Oliveira), oltre che degli attaccanti Charles e Sergi Enrich.

Ore 21.30. Real Madrid - Athletic Bilbao. Il Real di Zidane prepara la sfida al Bayern Monaco tornando al Santiago Bernabeu, con nuovamente Gareth Bale e Cristiano Ronaldo a disposizione. Riecco anche Luka Modric e Toni Kroos, con Isco che potrebbe rimanere a riposo. 67 i punti dei merengues, 39 quelli dell'Athletic Bilbao di Ziganda: per i baschi attesa per Kepa, portiere in invero a un passo dal Real, con Cordoba confermato sull'out di sinistra. 

Giovedì 19 aprile. Ore 19.30. Alavès - Girona. Il Girona ha raccolto un punto nelle ultime quattro, ma è ancora in corsa per l'Europa, ottavo a quota 44. Sta bene l'Alavès di Abelardo, ormai salvo a 38 punti. A Mendizorroza padroni di casa con il dubbio Ruben Sobrino, ma con Munir e Guidetti coppia collaudata in avanti. Catalani senza lo squalificato Granell. 

Ore 19.30. Real Sociedad - Atletico Madrid. La Real Sociedad del nuovo tecnico Imanol riceve l'Atletico Madrid all'Anoeta, dopo essere tornata a metà classifica a 40 punti. Colchoneros sempre secondi a quota 71, con Lucas Hernandez squalificato: nel ruolo di terzino sinistro potrebbe giocare Vrsaljiko, mentre Fernando Torres è pronto in caso di forfait di Diego Costa. Baschi alle prese con le assenze delle ultime settimane (Rulli, Moyà, Odriozola e Xabi Prieto), ma con Januzaj, Sergio Canales e Oyarzabal in crescita. Willian Josè di punta. 

Ore 21.30. Betis Siviglia - Las Palmas. Occasione unica per il Betis di Quique Setièn, che al Benito Villamarin può consolidare il quinto posto in classifica (52 punti) contro un Las Palmas a un passo dalla retrocessione (21 punti). Andalusi che devono fare a meno di Javi Garcia, ma che nelle ultime giornate hanno trovato un buon assetto difensivo. Canari in campo per l'orgoglio. 

Ore 21.30. Levante - Malaga. Anche il Levante vuole approfittare del momento del Malaga, ultimo a 17 punti per allungare sul Deportivo La Coruna. Valenciani senza Rochina, ma con Coke di nuovo disponibile. Attacco con Roger Martì, mentre è da valutare la presenza dal primo minuto di Pazzini. Malaga rassegnato alla retrocessione.