Premier League: Stoke e Burnley si dividono la posta in palio, l'Arsenal surclassa il West Ham

Non è bastato Ndiaye a fermare il Burnley. West Ham che incassa nei minuti finali la goleada avversaria.

Premier League: Stoke e Burnley si dividono la posta in palio, l'Arsenal surclassa il West Ham
Premier League Twitter

Una 35esima giornata di Premier particolare, apertasi già martedì scorso con il pareggio tra Tottenham e Brighton e continuata poi per tutta la settimana. Questa frammentazione è dovuta alle fasi finali di FA Cup, giocate ieri - con la vittoria dello United sul Tottenham - e oggi con il Chelsea che affronterà il Southampton

Il turno di Premier così facendo prosegue ed è continuato oggi, con il turno delle 14.30, in cui si sono affrontate Arsenal - West Ham e Stoke - Burnley

Arsenal 4 - 1 West Ham

51' Monreal, 68' Arnautovic, 82' Ramsey, 85' Lacazette, 89' Lacazette.

All'Emirates arriva il West Ham alla ricerca dei 3 punti per ottenere una salvezza sicura. L'Arsenal intanto cerca di digerire la scelta di Wenger di abbandonare la squadra a fine stagione, dopo ben 22 anni. Gara che inizia con le due squadre che si affrontano a viso aperto. Ci prova subito Koscielny con un bel colpo di testa che termina a lato di poco, mentre per il West Ham controbatte Joao Mario tramite una bella conclusione da fuori che viene parata tuttavia da Ospina. Gli Hammers iniziano a spingere con più convinzione ed è Arnautovic a mettere in pericolo i Gunners.

La compagine di Wenger subisce gli attacchi avversari e rischia di subire il goal dell'1-0 con Kouyate, che dopo una bella azione conclude di testa sulla traversa della porta dei padroni di casa. Ozil&Co provano a reagire sfruttando il tridente ricco di qualità proposto da Wenger ed è Welbeck a mettere paura ad Hart in un paio di occasioni, non trovando la gioia del goal. In più prima della fine del primo tempo Wenger perde Elneny per una brutta storta dopo un salto. Il secondo tempo sorride all'Arsenal, che apre la seconda metà di gara con il goal di Nacho Monreal, che porta in vantaggio la propria squadra. Su un calcio d'angolo è lo spagnolo a battere Hart con un bel destro dal limite dell'area di rigore.

I Gunners continuano ad attaccare: ci prova prima  Lacazette con un destro da fuori e poi Ramsey, non trovando la gioia del raddoppio. Gli uomini di Moyes non sono rinunciatari, e continuano a spingere. L'ex tecnico dello United inserisce anche Chicharito che si rende subito pericoloso tramite un tiro di testa, non proprio la sua specialità, ma che comunque mette in difficoltà Ospina. Il goal è nell'aria e arriva con Arnautovic che di mancino dopo una bella azione insacca alle spalle del portiere spagnolo. L'Arsenal però non si ferma qui, e continua ad attaccare trovando il goal del vantaggio con Ramsey che di destro inganna tutti con un tiro-cross che si deposita in rete. A questo punto i Gunners straripano e arriva la fulminea doppietta di Lacazette che batte per ben due volte la difesa avversaria.

Arsenal che rimane dunque in sesta posizione, West Ham che scende a 35 punti, al 15esimo posto.

Stoke City 1 - 1 Burnley 

11' Ndiaye, 62' Barnes

Al Bet 365 Stadium arriva il Burnley di Sean Dyche, che incontra uno Stoke alla ricerca disperata di punti. Padroni di casa che partono subito forte con Ndiaye che prova il tiro da fuori non trovando la rete; goal che arriva 10 minuti dopo proprio dallo stesso giocatore senegalese che dopo una bella sponda riesce a calciare di destro, bucando la porta di Pope. Il Burnley prova a reagire con Wood e Barnes, ma lo Stoke si difende bene, negando spazi agli ospiti. I ritmi si abbassano e lo Stoke gestisce la partita, con la compagine di Dyche che non riesce a creare molto fino al secondo tempo.

Seconda metà di gara in cui il Burnley attacca con più convinzione, andando vicino al goal del pareggio per ben due volte. E' infatti per ben due volte Tarkowski a mettere in difficoltà lo Stoke, con dei colpi di testa che vengono ben respinti da Butland. Il goal arriva presto ed è Barnes a pareggiare i conti. L'attaccante inglese colpisce di testa da solo in area di rigore, ma trova la meravigliosa parata di Butland, sulla respinta però arriva prima di tutti e deposita in rete il pallone del definitivo pareggio. I Potters devono trovare i 3 punti e continuano ad attaccare, alzando il baricentro e colpendo tramite le proprie torri. Nei minuti finali, i padroni di casa rischiano di subire il goal del 2-1 a seguito di un contropiede non concretizzato da Gudmundsson.

Burnley che rimane al settimo posto, dietro all'Arsenal. Stoke che invece rimane a quota 29, al penultimo posto.