Liga, 37^ giornata. E' lotta di posizione
Joaquìn e Banega durante il derby d'andata tra Betis e Siviglia. Fonte: LaLiga.es

Liga, 37^ giornata. E' lotta di posizione

Il derby di Siviglia accende la penultima giornata. Non molla il Getafe, costretto a battere l'Atletico. Barça sul campo del Levante per l'imbattibilità, Real di nuovo al Bernabeu con il Celta.

Andrears
Andrea Russo Spena

E' ormai giunta alle battute finali la Liga spagnola 2017/2018. Già emessi diversi verdetti. Barcellona campione, Atletico, Real Madrid e Valencia in Champions, Betis in Europa League, retrocesse Deportivo la Coruna, Las Palmas e Malaga. Restano dunque da assegnare i due slot del sesto e settimo posto per la qualificazione all'EL e da assestare le posizioni tra le prime quattro. Il match che domina la scena della trentasettesima e penultima giornata di campionato è senza dubbio il derby di Siviglia. Si gioca al Benito Villamarin, con il Betis che vuole fare lo sgambetto ai cugini, tornati alla carica dopo il cambio di allenatore. Il Getafe ospita l'Atletico Madrid per rimanere in corsa, mentre davanti il Barcellona vuole conservare l'imbattibilità sul campo del Levante. Il Real Madrid di Zinedine Zidane prosegue invece il suo avvicinamento verso la finale di Champions, ospitando il Celta Vigo al Santiago Bernabeu. Il programma completo.

Sabato 12 maggio. Ore 16.15. Real Sociedad - Leganès. Titoli di coda sulla stagione casalinga della Real Sociedad, all'ultima davanti al pubblico dell'Anoeta. Baschi a 46 punti, contro i 40 del Leganès di Garitano. Dubbi Carlos Martinez, Januzaj e Xabi Prieto per Imanol, mentre gli ospiti dovranno fare a meno degli squalificati Zaluda, Guerrero e Amrabat.

Ore 18.30. Girona - Valencia. Un punto nelle ultime tre partite ha sostanzialmente condannato il Girona (nono a quota 48) nella corsa all'Europa League. Al Municipal de Montilivi arriva un Valencia in frenata prolungata, che non vince da cinque gare (67 punti) ma ha raggiunto il traguardo della qualificazione Champions. Catalani senza lo squalificato Portu, Marcelino privo di Dani Parejo e con Kondogbia non al meglio. In avanti Zaza cerca il riscatto finale, dopo una seconda parte di stagione negativa, con Santi Mina avanti nelle gerarchie. 

Ore 18.30. Eibar - Las Palmas. Eibar per migliorare la propria classifica, Las Palmas per l'orgoglio. E' questo il significato della sfida di Ipurua tra baschi (47 punti) e isolani (22, già retrocessi). Alejo e Kike Garcia squalificati per Mendilibar, che potrebbe riproporre Charles in attacco, supportato da Orellana, Jordan e Inui. Canari che recuperano qualche giocatore e si affidano al duo Calleri-Halilovic.

Ore 18.30. Getafe - Atletico Madrid. Il Getafe di Bordalas non molla la corsa all'Europa League, ottavo a 52 punti, ma deve battere l'Atletico Madrid, secondo a quota 75, per continuare a sperare. Padroni di casa falcidiati dagli infortuni, ma con Jorge Molina e Angel di punta. Colchoneros reduci dalla sconfitta casalinga con l'Espanyol, proiettati verso la finale di Lione. Vitolo k.o. per Simeone, che potrebbe ruotare gli attaccanti a disposizione. 

Ore 18.30. Alavès - Athletic Bilbao. Derby basco a Mendizorroza, tra un Alavès che ha chiuso in crescendo il suo campionato (44 punti) e un Athletic che è andato al di sotto delle aspettative (43). In campo per l'orgoglio: Abelardo prova a recuperare Medràn, Ziganda ha il dubbio Balenziaga e fuori Raul Garcia. 

Ore 18.30. Betis Siviglia - Siviglia. E' il match più atteso della giornata. Al Benito Villamarin il caldissimo derby di Siviglia assume i connotati dell'ultima spiaggia per la squadra di Caparròs, reduce da due vittorie consecutive e attualmente settima a 54 punti. Betis già qualificato in Europa League, a 59 punti. Quique Setièn non ha a disposizione Junior, ma vuole comunque fare uno sgambetto ai cugini, magari con Sergio Leòn e Loren Moron di punta. Siviglia che prova a recuperare Jesus Navas. 

Ore 18.30. Deportivo La Coruna - Villarreal. Dopo la batosta del Camp Nou, il Villarreal di Javi Calleja cerca di chiudere i conti al Riazòr di La Coruna. Sesto a 57 punti, il Submarino Amarillo vuole i punti necessari per l'Europa, contro un Depor (29 punti) già retrocesso ma dignitoso. Raba, Fornals e Castillejo alle spalle di Bacca per gli ospiti, mentre i galiziani di Seedorf devono fare a meno dello squalificato Schaer. In avanti Adrian Lopez e Lucas Perez, con Emre Colak trequartista. 

Ore 20.45. Real Madrid - Celta Vigo. Il k.o. di Siviglia ha complicato la strada verso il secondo posto al Real di Zidane (72 punti), impegnato ora in casa con il Celta Vigo, a metà classifica a 46 punti. Turnover merengue: Ronaldo e Carvajal ancora fuori causa, rientra Gareth Bale, possibilità per Borja Mayoral e Marcos Llorente, senza dimenticare Theo Hernandez, Vallejo e Achraf. Galiziani con i dubbi Emre Mor e Iago Aspas, ma con Maxi Gomez sempre al centro dell'attacco. 

Domenica 13 maggio. Ore 16.15. Espanyol - Malaga. L'Espanyol sta provando ad aggiustare la sua classifica in questo finale di campionato: sette punti nelle ultime tre partite per gli uomini di Quique Sanchez Flores (ora a 43), che provano a sfruttare il match contro il derelitto Malaga (20 punti) per scalare altre posizioni. 

Domenica 13 maggio. Ore 20.45. Levante - Barcellona. Blaugrana ancora imbattuti e reduci dalla corrida del Clasico e dallo show contro il Villarreal. Primi a quota 90, gli uomini di Valverde fanno visita a un Levante che ha vinto le ultime quattro gare, salito fino a 43 punti e ormai salvo da diverse giornate. Catalani senza lo squalificato Sergi Roberto e con il dubbio Umtiti. Spazio a Semedo, con Vermaelen che scalpita, mentre Dembelè potrebbe trovare una maglia da titolare insieme a Paulinho. Padroni di casa con Bardhi e Morales in gran spolvero.

VAVEL Logo