Bundesliga - Il Lipsia approda in Europa League

Hertha Berlino che prende sottogamba la partita e subisce sei gol dal Lipsia

Bundesliga - Il Lipsia approda in Europa League
Twitter Lipsia
Hertha Berlin
2 6
RB Leipzig
Hertha Berlin: Jarstein; Pekarik (Schieber, min. 58), Rekik, Torunarigha, Plattenhardt; Leckie, Lustenberger (Skjelbred, min. 67), Darida, Kalou; Selke (Mittelstadt, min. 83), Ibisevic.
RB Leipzig: Gulacsi; Laimer, Konate, Upamecano, Klostermann; Keita (Ilsanker, min 76), Kampl, Demme, Lookman (Bruma, min. 62); Augustin, Werner (Poulsen, min, 80).
SCORE: 0-1, min. 2, Upamecano. 1-1, min. 4, Ibisevic. 1-2, min. 7, Lookman. 1-3, min. 22, Augustin. 1-4, min. 48, Werner. 1-5, min. 54, Augustin. 2-5, min. 64, Kalou. 2-6, min. 82, Bruma.
ARBITRO: Sven Jablonski (Ger). Ammonisce Lookman (min. 37), Lustenberger (min. 46).
NOTE: Olympiastadion di Berlino.

Nell'ultima giornata di Bundesliga c'è ancora molto da decidere. Solo Bayern, Schalke e Colonia hanno già ricevuto il proprio verdetto mentre Dortmund, Leverkusen,  Hoffenheim,  Lipsia, Eintracht Francoforte e Stoccarda come outsider si giocano l'Europa. Il Lipsia per confermare il sesto posto, o perché no provare la qualificazione in Champions, si troverà all'Olympiastadion di Berlino per una partita tutt'altro che facile con i mezzi cugini dell'Hertha. Con la squadra di Berlino già sicura del suo piazzamento, l'unico obiettivo è quello di concludere al meglio questo campionato. Per quanto riguarda le formazioni, Dardai opta per il classico 4-4-2 con Selke in avanti pronto ad aggredire la sua ex squadra. Hasenhuttl conferma il giovane Lookman che probabilmente verrà riscattato dai tori rossi.

Non ci vuole molto: calcio d'angolo, palla in mezzo per Upamecano e gol dello 0-1. Due minuti più tardi pareggia l'Hertha: corner per i biancoblu e Ibisevic incorna riportando il risultato in parità. Il Lipsia non accetta il risultato: Lookman mostra tutto il suo talento e batte Jarstein. Il Lipsia in questo momento si trova al sesto posto. La partita ha un solo protagonista, il Lipsia, che fa di tutto pur di tornare a giocare in Europa. Il buon gioco viene premiato e i Roten Bullen vanno sull'1-3: Augustin non approfitta bene dell'assist di un compagno, ma Jarstein lo aiuta nella realizzazione. L'Hertha non molla però e ci prova con Selke in contropiede ma il tedesco si allunga troppo la palla e non crea problemi alla difesa bianco rossa. Altro calcio d'angolo per i padroni di casa, colpisce Kalou di testa ma prende il palo. Il primo tempo si conclude sull'1-3 meritatissimo dalla squadra di Hasenhuttl.

All'inizio del secondo tempo i Roten Bullen chiudono la pratica: Augustin serve Werner e il tedesco con molta bravura segna il gol dell'1-4 mettendo così in cassaforte il discorso Europa League. Neanche il tempo di respirare e subito Augustin firma la cinquina: il francese riceve palla in area di rigore e riesce a superare Jarstein. Doppietta per lui e 5-1 per il Lipsia che può così festeggiare il ritorno in Europa dopo neanche un mese dall'eliminazione di Marsiglia. Dardai non ci sta e schiera Schieber al posto di Pekarik per dare una spinta offensiva alla squadra. Qualche giro di lancette e i risultati si vedono: Plattenhardt crossa e incrocia la testa di Kalou. 2-5 e 25 minuti ancora da giocare. Il Lipsia non ha pietà e continua a spingere in avanti. Al minuto 82 chiude i conti il neo entrato Bruma: il portoghese ci prova dal limite e trova l'angolo giusto della porta. 6-2 per i Roten Bullen che chiudono alla perfezione una stagione molto altalenante ma culminata con la qualificazione in Europa League.