Sampaoli spiega le convocazioni dell'Argentina per Russia 2018

Come previsto le chiamate dell'Argentina per il Mondiale hanno creato tante discussioni

Sampaoli spiega le convocazioni dell'Argentina per Russia 2018
twitter.com

Anche l'Argentina ha scelto i 23 giocatori con cui proverà a conquistare il Mondiale di Russia 2018. Si sapeva che il CT Sampaoli sarebbe stato costretto a scelte impopolari, soprattutto in attacco, dove questa squadra ha una qualità che pochissime altre Nazionali possono mettere in vetrina. E così in questo giro è rimasto fuori il capocannoniere della Serie A Mauro Icardi.

In conferenza stampa Sampaoli ha spiegato come si è giunti alla lista definitiva:"Siamo arrivati a questa lista dopo un'analisi lunga e meticolosa, giocatori che ho chiamato sono quanto più vicino possibile alla nostra idea di gioco. Ad esempio: ho scelto Ansaldi perché è un esterno che può giocare su entrambe le fasce. Icardi, Perotti, il Papu Gomez e Lautaro Martinez non verranno in Russia con noi, ma sono tutti nomi buoni di giocatori che potevano stare nel nostro attacco. Anche Benedetto, ad esempio, che ci ha aiutato molto nelle qualificazioni e adesso è infortunato. Questa ansia di sapere che dobbiamo rappresentare una nazione così al Mondiale è una grande responsabilità per me.

Abbiamo tanti giocatori bravi, che possono svolgere diversi compiti e con caratteristiche di duttilità, che si possono adattare alle diverse partite e situazioni. Stiamo lavorando molto su questo. Chi ho chiamato ha caratteristiche che servono al gioco che abbiamo in mente. Il Mondiale è corto, serve entusiasmo ed è quello che avremo. Prendete Agüero, reduce da un infortunio: da una settimana si allena bene, si sta rimettendo in forma. Vedremo invece Biglia in che condizioni arriverà. Dybala? Nell'ultimo periodo Paulo non ha mostrato tutto il suo splendore ma è qui perché è un calciatore che può decidere le partite con una sola giocata".