Road to Russia 2018 - Vardy e Kane a caccia della storia

Il sogno e la fame di goal del centravanti del Leicester, la leaderhsip e la tecnica del numero 10 degli Spurs. L'Inghilterra vuole riscrivere la storia, e per farlo si affiderà ad una delle coppie d'attacco più letali dell'intera rassegna.

Road to Russia 2018 - Vardy e Kane a caccia della storia
Prodotto dalla Redazione di VAVEL Italia.

"Gli inglesi hanno inventato il gioco del calcio, ma non sono i migliori nel praticarlo" è anche per scrollarsi di dosso questa scomoda etichetta che i Three Lions affronteranno questa competizione. Un titolo mondiale che oltremanica manca da 52 anni. L'ultima volta fu nel Luglio del 1966, quando i padroni di casa dell'Inghilterra si presero la finale ai supplementari, contro la Germania Ovest. Da Bobby Moore ad Harry Kane: pronti a scrivere la storia del calcio inglese. 

LA STELLA - HARRY KANE: 45 ANNI DOPO MOORE

Comunque vada la competizione, la Nazionale di Calcio dell'Inghilterra avrà comunque scritto la storia. E lo avrà fatto "grazie" al numero 10 del Tottenham Hotspur. Infatti, Kane sarà il capitano più giovane della storia della nazionale inglese. A soli 24 anni rappresenterà il proprio paese nella più importante rassegna intercontinentale del mondo, tenendo sul braccio la fascia che è stata di David BeckamAlan ShearerSteven Gerrard ma soprattutto di Sir Robert Frederick Chelsea Moore​. L'unico ad aver alzato al cielo la coppa del mondo, con la maglia inglese addosso. Un grande onore ma anche una responsabilità enorme per il fuoriclasse degli Spurs, che proverà a bissare la strepitosa stagione disputata con la maglia della squadra del Borgo di Haringey. 41 goal e 5 assist in 48 partite sono il biglietto da visita di uno degli uomini più in vista della competizione. 

Harry Kane in goal nella sfida europea contro il Borussia Dortmund. Twitter Uefa Champions League

LA ROSA - GIOVENTU' AL COMANDO

Le scelte di Gareth Southgate hanno suscitato qualche perplessità fra tifosi e addetti ai lavori. Sono infatti rimasti fuori dall'elenco definitivo nomi illustri, come James Tarkowski, Marc Albrighton, Jack WilshereJonjo Shelvey. Sarà una nazionale profondamente rinnovata e dall'età media molto bassa quella inglese, per questo le pressioni che graveranno sulla loro testa non saranno molte. Non si potrà pretendere molto da una squadra tanto inesperta, ma di certo ci sarà la volontà di cancellare le "figuracce" collezionate nelle ultime uscite internazionali. A partire dall'onta subita nell'ultimo Europeo, con l'eliminazione patita ai danni dell'Islanda. Curiosità: tutti i giocatori convocati da Southgate militano attualmente in Premier League. Di seguito, i 23 convocati dal CT inglese per la spedizione in terra russa: 

PORTIERI: Jack Butland (Stoke City), Jordan Pickford (Everton), Nick Pope (Burnley)

DIFENSORI: Gary Cahill (Chelsea), Kyle Walker (Man City), Kieran Trippier (Tottenham), John Stones (Man City), Harry Maguire (Leicester), Phil Jones (Man United), Danny Rose (Tottenham), Ashley Young (Man United), Trent Alexander-Arnold (Liverpool)

CENTROCAMPISTI: Jordan Henderson (Liverpool), Eric Dier (Tottenham), Fabian Delph (Man City), Ruben Loftus-Cheek (Crystal Palace), Dele Alli (Tottenham), Jesse Lingard (Man United), Raheem Sterling (Man City)

ATTACCANTI: Harry Kane (Tottenham), Jamie Vardy (Leicester), Danny Welbeck (Arsenal), Marcus Rashford (Man United)

LA FORMAZIONE - DIFESA A 3 ED UNO FRA VARDY E KANE DAVANTI

Le amichevoli finora disputate e le qualificazioni mondiali della squadra inglese lasciano presagire che il modulo di riferimento sarà il 3-4-2-1. In porta ballottaggio apertissimo fra Jack Butland Nicholas David Pope. Il trittico difensivo dovrebbe essere composto da Gary CahillHarry Maguire ed uno fra John Stones Phil Jones, col centrale dei Citizens favorito. Sugli esterni galopperanno Kyle Walker Danny Rose: qualità, quantità e soprattutto grande abnegazione nello sviluppo delle due fasi di gioco. La mediana davanti alla difesa sarà inevitabilmente composta da Jordan Henderson ed Eric Dier: ci sono pochi dubbi al riguardo. Il vero ballottaggio è per il ruolo di punta centrale. Kane, se sta bene, è indubbiamente il punto di riferimento della squadra, ma il centravanti di Walthamstow è reduce da un infortunio e da un periodo di scarsa forma in campionato. Al contrario, il suo "rivale" (Jamie Vardy, ndr) ha vissuto la sua seconda miglior stagione (23 goal complessivi) a livello realizzativo a Leicester. L'attaccante di Sheffield ha concluso il campionato in un momento di forma straordinario, con 3 goal nelle ultime 2 partite. Contro l'Arsenal e proprio contro il Tottenham. La differenza dello status fisico fra i due potrebbe spingere Southgate a "preservare" Kane, per farlo recuperare con calma. Ai lati di uno fra Kane Vardy agiranno Dele Alli Raheem Sterling

PROBABILE FORMAZIONE - INGHILTERRA (3-4-2-1): Pope/Butland; Stones, Maguire, Cahill; Walker, Henderson, Dier, Rose; Sterling, Vardy/Kane, Alli. Allenatore: Gareth Southgate

IL GIRONE E LE AMBIZIONI - SENZA TROPPE PRESSIONI 

L'Inghilterra ha chiuso il proprio girone di qualificazioni mondiali da prima in classifica e da imbattuta. 26 punti totalizzati, frutto di otto vittorie e di due pareggi. Un dominio totale, agevolato dall'assenza di avversarie degne di questo nome. La rivale più accreditata, ovvero la Slovacchia, si è classificata seconda, ad otto punti di distacco dai "primi della classe". Il vero valore degli inglesi lo vedremo senz'altro non appena verrà dato il via alle danze. L'obiettivo dei "Leoni inglesi" non è quello di portare a casa la coppa. Sebbene l'etichetta di "eterni incompiuti" pesi come un macigno, è palese che parliamo di una nazionale all'inizio di un ciclo e che avrà bisogna di tempo per mettersi al pari delle big mondiali. Una possibile outsider quindi, molto dipenderà dallo stato di forma dei giocatori più talentuosi. La squadra allenata da Southgate è stata inserita nel girone con BelgioPanama Tunisia. Un verdetto sulla carta abbastanza scontato, ma occhio a non sottovalutare le avversarie. Realisticamente però è lecito attendersi che le prime due posizioni siano state già assegnate, bisognerà soltanto vedere in quale ordine. 

GIRONE G: Belgio, Inghilterra, Tunisia e Panama.
PREVISIONE PIAZZAMENTO GIRONE: Prima. 
PREVISIONE PIAZZAMENTO FINALE: Quarti di finale*.

N.B: Molto dipenderà dai sorteggi di un'eventuale fase finale, ma l'obiettivo minimo dichiarato sembra essere quello dei quarti.